Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: fede e’ credere in un Dio-Persona e non in ‘dio spray’

colonna Sinistra
Giovedì 18 aprile 2013 - 13:06

Papa: fede e’ credere in un Dio-Persona e non in ‘dio spray’

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 18 apr – La fede e’ un dono checomincia incontrando Gesu’, Persona reale e non un”dio-spray”. Lo ha detto papa Francesco all’omelia dellamessa celebrata questa mattina a Casa Santa Marta. Allacelebrazione ha preso parte il personale dell’Ispettorato diPubblica Sicurezza presso il Vaticano, accolto da mons.

Giovanni Angelo Becciu, sostituto della Segreteria di Stato,e da mons. Bettencourt, capo del Protocollo del medesimoorganismo. ”Un ‘dio diffuso’, un ‘dio-spray’, – ha detto il papa -che e’ un po’ dappertutto ma non si sa cosa sia. Noi crediamoin Dio che e’ Padre, che e’ Figlio, che e’ Spirito Santo. Noicrediamo in Persone, e quando parliamo con Dio parliamo conPersone: o parlo con il Padre, o parlo con il Figlio, o parlocon lo Spirito Santo. E questa e’ la fede”.

”Chi ha la fede – ha aggiunto il pontefice – ha la vitaeterna, ha la vita. Ma la fede e’ un dono, e’ il Padre che cela da’. Noi dobbiamo continuare questo cammino. Ma se andiamosu questa strada, sempre con le cose nostre, perche’peccatori siamo tutti e noi abbiamo sempre alcune cose chenon vanno, ma il Signore ci perdona se gli chiediamo perdono,e avanti sempre, senza scoraggiarci, ma su quella strada cisuccedera’ lo stesso che a questo ministro dell’economia”.

Succedera’, ha concluso papa Francesco, cio’ che gli Attidegli Apostoli riferiscono di quel funzionario dopo averscoperto la fede: ”E pieno di gioia proseguiva la suastrada”.

”E’ la gioia della fede, la gioia di aver incontratoGesu’, la gioia che soltanto ci da’ Gesu’, la gioia che da’pace: non quella che da’ il mondo, quella che da’ Gesu’.

Questa e’ la nostra fede. Chiediamo al Signore – haproseguito Francesco – che ci faccia crescere in questa fede,questa fede che ci fa forti, ci fa gioiosi, questa fede cheincomincia sempre con l’incontro con Gesu’ e prosegue semprenella vita con i piccoli incontri quotidiani con Gesu”’.

Al termine della messa, papa Francesco ha rivolto unringraziamento particolare all’Ispettorato di PubblicaSicurezza presso il Vaticano per il servizio svolto nellasocieta’, ”un servizio per il bene comune, per la pacecomune”, che ”vuole rettitudine della mente, vigore delvolere, onesta’ per gli affetti, serenita”’.

dab/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su