Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Carne di cavallo: Cia, bene test Ue ma ora tolleranza zero

colonna Sinistra
Martedì 16 aprile 2013 - 17:00

Carne di cavallo: Cia, bene test Ue ma ora tolleranza zero

(ASCA) – Roma, 16 apr – Tolleranza zero verso i responsabilidello scandalo ‘Horsegate’. La chiede in una nota laConfederazione italiana agricoltori (Cia) sottolineando comeanche se oggi la Commissione europea rassicura che meno del5% dei prodotti testati contiene dna equino, restaassolutamente inalterata tutta la gravita’ di una truffasenza precedenti che e’ arrivata a coinvolgere ben 19 Paesi.

La vicenda della carne equina spacciata per manzo e’esplosa in Inghilterra a gennaio, per poi allargarsi amacchia d’olio dentro e fuori i confini europei minando lafiducia dei cittadini con quasi il 75% degli europei che oggiesprimono ‘preoccupazione’ sulla sicurezza del cibo.

Ecco perche’ ora bisogna avere il ‘pugno duro’ in caso difrodi e truffe a tavola, rendendo sempre piu’ rigorosi icontrolli, severe le norme e ‘salate’ le sanzioni, osserva laCia. In questo senso, una delle soluzioni strutturali in gradodi mettere un serio freno agli illeciti nel settore e diassicurare sia la trasparenza negli scambi commerciali che latutela di consumatori e produttori e’ sicuramentel’estensione dell’obbligo di indicare in etichetta laprovenienza di tutti gli alimenti, a partire da ogni tipo dicarne e non piu’ soltanto quella bovina.

D’altra parte, i consumatori sono gia’ convinti sul temadell’etichettatura, ricorda la Cia. Se in Europa e’ considerata prioritaria da 7 cittadini sudieci, secondo i nostri dati la percentuale nel Belpaesearriva al 92%. Vuol dire che oggi la quasi totalita’ degliitaliani chiede a gran voce un’etichetta trasparente doverisulti chiara l’origine di tutti gli ingredienti e dellematerie prime utilizzate. com-stt/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su