Header Top
Logo
Sabato 22 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Aldovrandi: Coisp, cittadinanza onoraria L’Aquila a madre ma no falsita’

colonna Sinistra
Martedì 9 aprile 2013 - 12:27

Aldovrandi: Coisp, cittadinanza onoraria L’Aquila a madre ma no falsita’

(ASCA) – L’Aquila, 9 apr – Il segretario generale del CoispL’Aquila, Santino Li Calzi, ha inviato una lettera aperta aStefano Albano, segretario Pd del capoluogo abruzzese,promotore di un’iniziativa per il conferimento dellacittadinanza onoraria a Patrizia Moretti, madre di FedericoAldovrandi. Scrive Li Calzi: ”Non macchi questa bellissimainiziativa con affermazioni che non corrispondono a verita’ eche potrebbero, se portate avanti, inficiare il percorso ditale encomiabile proposta”. Il riferimento e’ a quella cheAlbano, a supporto della sua proposta al gruppo consiliare Pddel Comune dell’Aquila, definisce ”manifestazionescandalosa” da parte del Coisp a Ferrara, lo scorso 27marzo. Precisa, Li Calzi, che il sit in dei poliziotti delCoisp era pacifico e ”non contro” Federico o la madre; chenessuno ha ”infangato” la memoria di Federico. Allega unacorposa documentazione per spiegare, secondo il sindacato, ilvero senso della protesta di Ferrara. E per evitare ulterioristrumentalizzazioni. Il Coisp L’Aquila invita, pertanto, ilsegretario Pd Albano a ”voler accompagnare la richiesta dicittadinanza onoraria per Patrizia Moretti con la proposta,per la medesima riconoscenza, per Claudia Francardi, vedovadel carabiniere Antonio Santarelli, ucciso a bastonate neipressi di Grosseto da Matteo Gorelli”. ”La signoraFrancardi con ‘encomiabile dignita” – asserisce Li Calzi -ha saputo capire il dolore che colpisce una madre tanto daportarla, prima della sentenza, ad abbracciare la madre diMatteo. L’Aquila certamente e’ citta’ aperta – conclude – Sabene cosa sono il dolore e le ingiustizie e conosce ladignita’ nell’affrontarle. Saremo certamente al suo fianco,se decidera’ di portare avanti queste proposte, senzafalsita’ anche perche’ la verita’ sta venendo a galla”. iso/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su