Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Marche: arcivescovo Ancona, risolvere fratture sociali tra popolazione

colonna Sinistra
Venerdì 5 aprile 2013 - 16:08

Marche: arcivescovo Ancona, risolvere fratture sociali tra popolazione

(ASCA) – Roma, 5 apr – ”E’ vero che siamo in una stagionedifficoltosa, ma e’ anche vero che ci sono situazioni bendiversificate. Non dico che ci sia gente che naviga inchissa’ quale tipo di situazione felice, tuttavia credo sianecessario che questa forte spaccatura, che nella societa’italiana si e’ verificata, si debba risolvere. Credo allorache ”solidarieta”’ e ”sobrieta”’ siano le due paroleutili e necessarie in questo tempo, per ridare speranza”.

Cosi’ l’arcivescovo di Ancona e vice-presidente dellaConferenza episcopale delle Marche, mons. Edoardo Menichelli,ai microfoni della Radio Vaticana, ha commentato il triplicesuicidio di Civitanova Marche.

”Certo, casi come questo, in cui l’uomo fa parte diquella categoria strana detta degli ‘esodati’ e in cui lamoglie, poco piu’ grande di lui, vive di una pensione, cheall’improvviso si trovano sfiancati in tutto, – ha dettoancora mons. Menichelli – non ci resta che affidarli allamisericordia di Dio, e non ci resta che farne analisi piu’profonde, sulle quali poi naturalmente compiere dei passiconcreti”.

Infine un appello alle forze sociali e politiche: ”quibisogna che la politica abbandoni questo eserciziosofisticato delle appartenenze e recuperi la dignita’ dellacomprensione della vita delle persone. Purtroppo in Italiasiamo caduti dentro questi strani diaframmi, che nonconsentono di dialogare, di parlare. Siamo diventatiall’improvviso – ha poi detto l’arcivescovo di Ancona -incapaci di porre in atto una parola sapienziale. Credo chesia necessario, invece, che la politica ritorni ad esserequell’opera santa di carita’ e di attenzione. Lo so, sonoparole, ma piu’ di questo la Chiesa che puo’ fare, se nonrianimare una mortificante situazione e dire a tutti diquesta grande responsabilita’? A quelli che giocano a fare lapolitica come scherzo; a quelli che si sono arricchiti con lapolitica e a quelli che non sanno piu’ cosa sia la parola’politica’. Bisogna ricominciare dagli ultimi; bisogna ridaredignita’ alla persona e bisogna togliere le ingiustizielegalizzate, perche’ ce ne sono parecchie in giro”.

gc/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su