Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Turismo: ‘verdeblu’ non conosce crisi, a Chieti la Borsa internazionale

colonna Sinistra
Giovedì 4 aprile 2013 - 14:54

Turismo: ‘verdeblu’ non conosce crisi, a Chieti la Borsa internazionale

(ASCA) – Roma, 4 apr – Il turismo ‘verdeblu’ affronta lacrisi con meno problemi di altri settori. Al via a Chieti la23esima edizione Ecotur, la Borsa internazionale del turismonatura che si terra’ a Chieti dal 12 al 14 aprile realizzatain collaborazione con la Regione Abruzzo ed Enit. L’evento, eun’anteprima del X Rapporto Ecotur sul Turismo Natura, sonostati presentati questa mattina nella sede dell’Enit a Roma.

Italiani sempre piu’ attirati dal turismo natura e sempredi piu’ per praticare attivita’ sportive all’aria aperta:quasi un turista ‘verdeblu’ su due sceglie infatti ledestinazioni natura per praticare attivita’ fisica, e crescein maniera esponenziale la passione per il biking. E’ questoil dato che emerge dalle anticipazioni del X Rapporto Ecotursul Turismo Natura, che verra’ presentato nel corso della23esima edizione della manifestazione.

I primi numeri del rapporto, scritto da Istat, Enit,Universita’ dell’Aquila e Osservatorio Ecotur dicono dunqueche fra il 2012 ed il 2013 e’ in atto un vero e proprio boomdel cicloturismo, che fra le attivita’ preferite dei turistinatura balza al primo posto (31% contro il 23% dellaprecedente rilevazione) superando per la prima voltal’escursionismo (che passa dal 23% al 21%). Il workshop internazionale di Chieti – che quest’anno vedela partecipazione di 60 tour operator provenienti daiprincipali mercati europei – sara’ preceduto da una serie diappuntamenti seminariali all’interno della sezioneTraining&Business, dedicati alle strutture che ambiscono adiventare bike hotel ed alla scoperta di due nuovi mercati inforte espansione: la Russia e la Corea del Sud. Si rafforza inoltre in questa edizione anche l’alleanzacon i consumatori: Nei padiglioni di Ecotur si svolgera’ peril secondo anno l’Ecotur Wine Festival, che offrira’ percorsidegustativi guidati dai sommelier, e vedra’ la nascita diEcotur Cooking School, veri e propri corsi di cucina negliopen space della fiera con il coordinamento didatticodell’Officina dei Sapori, ovvero la scuola nazionale deimaestri del gusto che a Sulmona richiama aspirantiprofessionisti della gastronomia di qualita’ da tuttaItalia.

”La manifestazione di quest’anno vede per la prima voltauna partecipazione con prevalenza del privato sul pubblico”,dice il presidente Ecotur, Enzo Giammarino, che poi aggiunge:”a Chieti ci saranno buyer provenienti da 16 paesi europei e60 operatori. La novita’ di quest’anno e’ l’apertuta verso imercati di Russia e Corea del Sud”.

”Il turismo natura va avanti nonostante la crisi -conclude Giammarino – perche’ si rinnova mantenendo la suaidentita’ originale caratterizzata da cultura, ambiente edenogastronomia”.

Il nuovo direttore generale Enit, Andrea Babbi, sisofferma in particolare sul periodo di crisi del settoreturismo, ma con ottimismo: ”Partiamo da una certezza: Ilturismo italiano non molla. L’Italia sapra’ ripartire maservono investimenti. Il settore e’ una possibilita’ perl’occupazione, e’ come lo zucchero in un corpo debilitato”.

”Un problema da risolvere – conclude Babbi – e’ quellodei visti, che stiamo cercando di risolvere con il ministerodegli Esteri. Bisogna semplificare la procedura per agevolarel’apertura a nuovi mercati”.

Sulla stessa lunghezza d’onda di Babbi anche il presidentedel club Anci dei Borghi piu’ belli d’Italia, Umberto Forte,che sottolinea come ”nonostante la crisi colpiscasoprattutto il turismo essendo un lusso per molti, si deveinsistere su un settore che rappresenta una grande risorsaper il Paese e sul quale in passato e’ stato fatto poco”.

red/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su