Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Napoli: De Magistris convoca tavolo per ztl Chiaia

colonna Sinistra
Giovedì 4 aprile 2013 - 15:33

Napoli: De Magistris convoca tavolo per ztl Chiaia

(ASCA) – Napoli, 4 apr – Prima un comunicato stampa cheannuncia la convocazione, per la mattina di sabato prossimo,di un tavolo relativo al quartiere di Chiaia ”per studiare ediscutere le iniziative da mettere in campo” con lamuncipalita’ e i sindacati. Poi un video con cui il sindacodi Napoli prova a dialogare con i cittadini per spiegare leragioni di alcuni provvedimenti adottati in tema di trafficoe viabilita’ in concomitanza del crollo di un palazzo aChiaia. Nel video Luigi De Magistris rivendica l’operato delComune per gli sfollati: ”Abbiamo garantito vitto, alloggioe, nel miglior modo possibile, anche l’uso del trasportopubblico per chi si trova negli alberghi. Abbiamo deciso – elo formalizzeremo in queste ore – di non far pagare airesidenti e ai commercianti dell’area le tasse di dipendenzadel comune (tarsu, cosap, imu, acqua). Ho chiesto – prosegueil sindaco – al presidente della Regione, riscontrando moltasensibilita’, di sospendere per l’anno in corso la tassa dicircolazione. Ho chiesto al presidente della Camera diCommercio di non far pagare contributo camerale e anche didare contributo economico alle aziende e ai cittadini chehanno visto danneggiate le proprie attivita’. Abbiamoattivato un numero per le donazioni”. L’annuncio, secondoquanto riferisce il sindaco, e’ che – a dire dei tecniciconsultati – ”tra circa un mese potrebbe riaprire la rivieraconsentendo quindi la ripresa della mobilita”’. E sullaquestione Coppa America sottolinea ”era stata decisa l’annoscorso, oggi e’ un evento al quale non possiamo rinunciare senon pagando una penale forte. Allora dobbiamo fare in modoche essa porti un vantaggio economico-commerciale, turisticoe lavorativo”. Non solo, De Magistris, ricorda che ”laCoppa america l’hanno voluta tutte le istituzioni: comune,regione, provincia, camera di commercio (che rappresentatutti i commercianti) perche’ riteniamo sia una opportunita’per la citta”’. L’appello e’ di ”trovare allora un punto diequilibrio” assicurando che ”la nostra capacita’ di ascoltoe’ dettata dalla volonta’ di correggere laddove si puo’correggere, venendo incontro ai suggerimenti costruttivi emigliorativi dei cittadini”. ”Non ha senso fare, oggi, ilmuro contro muro, contribuire a lesionare l’immagine dellanostra citta’: ci deve essere infatti un motivo per cuiNapoli e’ l’unica citta’ di Italia in cui vengono piu’turisti, soprattutto negli ultimi mesi – e’ la posizione dlesindaco – Allora chiediamoci, forse, perche’ non riusciamo aconsolidare questa presenza turistica, anche col fine di fareaumentare la spesa nella nostra citta’. Lavoriamo tutti inquesta direzione. Noi abbiamo dato prova di voler ascoltare ecorreggere e lo faremo ancora di piu’ nelle prossimesettimane, ma la citta’ deve essere unita intorno ad unprogetto di citta’ internazionale in cui gli eventi(culturali e artistici e sportivi) siano ordinarieta’ e nongrandi eventi. Altrimenti, si deve rinunciare ad essere unagrande citta’ internazionale. Dobbiamo allora stringere identi in questi giorni, stare vicino a chi soffre, aiutare ilcommercio e mantenere unita la citta’, una citta’ che deveessere capace di rispondere alle sfide internazionali anchenei momenti difficili. Questo infatti ci inorgoglisce e ci fatrovare le forze per riscattarci”.

dqu/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su