Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ambiente: Equitalia firma accordo con ministero su efficienza energetica

colonna Sinistra
Venerdì 15 marzo 2013 - 16:06

Ambiente: Equitalia firma accordo con ministero su efficienza energetica

(ASCA) – Roma, 15 mar – Sviluppare attivita’ a basso impattoambientale, tenendo sotto controllo le emissioni di gas aeffetto serra con l’obiettivo di ridurle. Equitalia hafirmato oggi un accordo con il ministero dell’Ambiente concui si impegna a realizzare iniziative finalizzate almiglioramento dell’efficienza energetica, alla produzione dienergia da fonti rinnovabili e alla riduzione di emissioni diCO2 nell’atmosfera. Lo comunicano, in una nota congiunta,Equitalia e ministero dell’Ambiente.

La collaborazione si inserisce nell’ambito del programmache coinvolge oltre settanta aziende nell’analisi e riduzionedell’impronta ambientale, fortemente voluto dal ministroCorrado Clini, in coerenza con le politiche governative del’Protocollo di Kyoto’ e del ‘Pacchetto Clima – energia’dell’Unione Europea.

”E’ interessante notare – ha dichiarato il ministroCorrado Clini – che nel programma per la valutazionedell’impronta ambientale il ministero collabora con soggettiche appartengono a settori molto diversi tra loro e chequesta sperimentazione sta portando dei risultatiinaspettati, che dimostrano quanto sia possibile migliorarel’impatto ambientale di prodotti e servizi su basevolontaria, oltre i limiti imposti dalla legge”.

”La tutela dell’ambiente e del clima rappresenta unobiettivo primario per le aziende e la pubblicaamministrazione – ha commentato il presidente di Equitalia,Attilio Befera – per questo motivo Equitalia ha volutofortemente partecipare al programma del ministro Clini, conl’obiettivo di valorizzare tutte le attivita’ e le iniziativeinterne che consentano di ridurre le emissioni nocive”.

Equitalia, n cooperazione con il ministero, intendecondurre l’analisi e la contabilizzazione delle emissioni diCO2 (carbon footprint) derivanti dalle proprie attivita’ digestione del servizio di riscossione in alcune delle suesedi. La societa’ sara’ inoltre impegnata alla definizione diun sistema di gestione delle emissioni, specifico per ilsettore della riscossione. Per ciascuna delle attivita’oggetto di carbon footprint, saranno successivamenteindividuati gli interventi, economicamente efficienti, voltialla riduzione delle emissioni dei gas ad effetto serra e,una volta fatta una stima delle restanti emissioni, sara’possibile decidere per la loro neutralizzazione.

com/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su