Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: Basseti (CEU), nuova evangelizzazione, umilta’, e nome Francesco

colonna Sinistra
Giovedì 14 marzo 2013 - 14:34

Papa: Basseti (CEU), nuova evangelizzazione, umilta’, e nome Francesco

(ASCA) – Perugia, 14 mar – ”Lo Spirito Santo e’ colui che fail Papa e alla fine ci accorgiamo che e’ sempre quello che ilSignore voleva per un determinato tempo storico dellaChiesa.

Le sorprese di Dio sono sempre belle e imprevedibili”. Lo hadetto sottolineando ”la grande bella sorpresa dell’elezionea Papa del cardinale Jorge Mario Bergoglio”, l’arcivescovodi Perugia mons. Gualtiero Bassetti, presidente dellaConferenza episcopale umbra e vice presidente della CEI.

Bassetti nel commentare l’elezione di Papa Francesco I aimicrofoni di ”Umbria Radio”, emittente della curia, nelladiretta con ”InBlu” del circuito radiofonico nazionaledella Cei in onda stamane, si e’ soffermato su ”tre elementisignificativi’ del nuovo Pontefice, colti dalle parolepronunciate e dai gesti compiuti dallo stesso Papa poco dopola sua elezione: la Nuova evangelizzazione, l’umilta’nell’inchinarsi verso il popolo di Dio e la scelta del nome.

”Papa Francesco – ha affermato Bassetti – mi sembra chesi sia preparato anche allo stile che deve essere la Nuovaevangelizzazione, presentandosi in maniera molto semplice,come Vescovo di Roma e, in quanto Vescovo di Roma, presiedenella carita’ tutta la Chiesa. Ha messo proprio l’accento suquello che e’ il suo ruolo fondamentale di Vescovo di Roma.

Ha detto di voler curare la sua Diocesi, rivolgendosidirettamente al suo Vicario, il cardinale Agostino Vallini,dicendo: ”mi faro’ aiutare” e ”insieme”. Anche questo e’un incoraggiamento a tutti i vescovi delle Diocesi del mondoa curare con amore il gregge che loro e’ stato affidato,proprio sull’esempio di Pietro”. Sull”’atto di umilta”’compiuto dal Santo Padre, l’arcivescovo Bassetti dice che sitratta di un ”gesto profondamente conciliare, di riconoscerenel popolo santo di Dio il soggetto della Chiesa. Il Papa sie’ come inchinato dinanzi alla sua Chiesa prima di iniziareil suo ministero, chiedendo di essere lui benedetto eprotetto dal suo popolo.

”Infine il nome, perche’ ”Francesco e’ la persona umile,Francesco e’ colui che esprime piu’ di ogni altro nellaChiesa il senso della fraternita’, il sensodell’accoglienza.

Oggi c’e’ un mondo talmente ferito, che veramente questogesto di fraternita’ e di accoglienza, che subito il Papa hafatto anche dandosi il nome di Francesco, e’ stato colto dalcuore di tutta la gente”.

pg/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su