Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Mafia: don Ciotti, 70% familiari vittime non conosce verita’

colonna Sinistra
Giovedì 14 marzo 2013 - 14:13

Mafia: don Ciotti, 70% familiari vittime non conosce verita’

(ASCA) – Firenze, 14 mar – ”In Italia non c’e’ strage di cuisi conosca a pieno la verita’. Il 70% dei familiari divittime di mafia non conosce ancora la verita”’.

Lo afferma don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera,alla vigilia dell’incontro nazionale dell’associazione aFirenze. ”La comunita’ di Firenze – aggiunge – e’ pronta adaccogliere queste famiglie. Arrivano cariche di ferite chenon sono risanabili. E’ una memoria che si fa impegno, unmomento di confronto e di ascolto per ribadire la nostravicinanza alle famiglie delle vittime e alla lorostraordinaria forza morale”.

La ‘Giornata della Memoria e dell’Impegno’ ricorda tutte levittime delle mafie e rinnova in nome di quelle vittime ilsuo impegno di contrasto alla criminalita’ organizzata. La due giorni di ‘Libera’ si apre domani 15 marzo nelpomeriggio con l’incontro di circa 600 familiari di vittimedelle mafie in rappresentanza di un coordinamento di 5000familiari presso Sala dei 500 a Palazzo Vecchio. Alle ore 18si svolgera’ la veglia di preghiera interreligiosa per levittime delle mafie presso la Basilica di S. Croce presiedutada Monsignor Mario Meini Vescovo di Fiesole in rappresentanzadella Conferenza Episcopale Toscana.

Sabato 16 marzo e’ in programma l’appuntamento con la marciacon partenza da Fortezza da Basso e arrivo davanti alloStadio Artemio Franchi. Qui sara’ allestito un palco dovesaranno letti gli oltre 900 nomi di vittime delle mafie.

afe/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su