Header Top
Logo
Venerdì 28 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Salute: Efsa, ortofrutta piu’ sicura in Europa. Primato Italia

colonna Sinistra
Mercoledì 13 marzo 2013 - 20:06

Salute: Efsa, ortofrutta piu’ sicura in Europa. Primato Italia

(ASCA) – Roma, 13 mar – Sono i produttori agricoli europei,insieme a norvegesi e islandesi, ad offrire gli alimenti piu’sani ai loro consumatori. Lo rivela il Report Annuale sugliAgrofarmaci dell’Efsa, l’Autorita’ europea per la sicurezzaalimentare. Dal Rapporto, stilato a partire dai programmi nazionali dimonitoraggio sugli agrofarmaci realizzati in tutti gli Statimembri, emerge, infatti, che su oltre 77 mila campioniprelevati su 500 diversi tipi di alimenti nel 97,2% dei casisono stati rispettati i limiti fissati dalla normativaeuropea. L’Italia, inoltre, conquista il primato in Europadella sicurezza alimentare con il minor numero di prodottiagroalimentari con residui superiori ai limiti consentiti(0,3%). Soddisfazione di Agrofarma – Associazione nazionaleimprese agrofarmaci che fa parte di Federchimica – chericorda come ”l’ortofrutta italiana sia sottoposta arigorose e continuative verifiche che permettono di garantiremassimi standard di sicurezza alimentare; i risultati delreport EFSA, infatti, confermano gli ultimi dati pubblicatidal Rapporto ufficiale Fitofarmaci del Ministero della Salutesulla presenza di residui nella frutta e verdura coltivati inItalia, dati che rilevavano come addirittura il 64,2%, duecasi su tre, di frutta e verdura italiane siano del tuttoprivi di residui”. ”I dati resi noti dall’Efsa sono un’ulteriore confermadella sicurezza dei prodotti ortofrutticoli coltivati inEuropa – ha dichiarato Andrea Barella, Presidente diAgrofarma -. In particolare, il nostro Paese rappresentaun’eccellenza in termini di qualita’ e si afferma come leaderin Europa in materia di sicurezza alimentare. Un risultatoche ogni anno conferma sempre piu’ l’impegno di tutta lafiliera agricola per un’agricoltura sostenibile a maggiortutela della salute del consumatore”. red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su