Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Conclave: lattosio per fumata bianca e zolfo per la nera

colonna Sinistra
Mercoledì 13 marzo 2013 - 15:06

Conclave: lattosio per fumata bianca e zolfo per la nera

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 13 mar – Lezioni di chimica inVaticano per le fumate dal comignolo della Sistina. Perevitare il piu’ possibile incertezze ed errori di valutazionesul colore del fumo piu’ visto al mondo, infatti, in Vaticanosi e’ passati ad una composizione piu’ elaborata macertamente piu’ efficace rispetto ai passati Conclave. Secondo quanto riferito da padre Federico Lombardi, suindicazione dei Servizi tecnici del Governatorato che sioccupano della questione, la fumata bianca e’ provocata daclorato di potassio, lattosio e pece greca mentre quella nerada perclorato di potassio, antracena e zolfo. Componenti, haspiegato oggi dal portavoce vaticano ai giornalisti,utilizzati per definire meglio il colore delle fumate.

Il fumo che tutti vediamo fuoriuscire dal comignolo dellaCappella Sistina e’, quindi, prodotto anche dalla bruciaturadelle schede e dei documenti di ogni votazione in una stufautilizzata per la prima volta durante il Conclave del 1939.

La stufa, in ghisa, piu’ antica rispetto a quella usata per ifumogeni, e’ dotata di uno sportello inferiore perl’accensione dell’innesco, con valvola manuale di regolazionedel tiraggio e di uno sportello superiore per l’introduzionedei documenti da bruciare. E’ stata utilizzata per la primavolta nel 2005 ed e’ in uso anche nel Conclave in corso,invece, una seconda stufa, moderna, dotata diun’apparecchiatura ausiliaria a fumogeni, per incrementare lavisibilita’ delle fumate. Con la bruciatura delle schedenella stufa piu’ antica, si attiva un dispositivo elettronicointerno alla stufa piu’ recente, che mette in funzione una’cartuccia’ che contiene 5 cariche, attivate in modosequenziale per una durata totale di circa 7 minuti.

Le canne fumarie della stufa e della apparecchiaturaelettronica confluiscono in un unico condotto che, partendodalla Cappella Sistina, sfocia sulla coperturadell’edificio.

Per migliorare il tiraggio, la canna e’ preriscaldatamediante resistenze elettriche e dotata di un ventilatore daavviare in caso di necessita’.

dab/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su