Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Mps: Vigni a Pm, mi fidavo ciecamente di Baldassarri

colonna Sinistra
Martedì 12 marzo 2013 - 14:17

Mps: Vigni a Pm, mi fidavo ciecamente di Baldassarri

(ASCA) – Siena, 12 mar – ”Mi sono sempre fidato ciecamentedi Baldassarri”. Lo mette a verbale Antonio Vigni, exdirettore generale di Mps, nell’interrogatorio reso il 9marzo 2013 di fronte ai magistrati senesi che indaganosull’acquisizione di Antonveneta e sui derivati. Stralcidell’interrogatorio sono contenuti nell’ordinanza del Gip diSiena Ugo Bellini che conferma la custodia in carcere perl’ex direttore dell’area finanza Gianluca Baldassarri. Il’mandate agreement’ stipulato tra Mps e Nomura per laristrutturazione di Alexandria, secondo l’accusa degliinquirenti senesi, sarebbe stato ”occultato” alle autorita’di vigilanza e custodito nella cassaforte di Vigni. Vigni, interrogato, afferma che ”la ristrutturazione diAlexandria e’ stata seguita dal Baldassarri, il quale mi hadetto che era necessario sostituire il sottostante di quelveicolo perche’ legato al mercato americano, in quel periodoparticolarmente a rischio. L’unico documento che lega lacomplessiva operazione condotta da Nomura e’ la lettera dimandato. Rispetto a cio’ mi assumo ogni responsabilita’ nelsenso che avevo compreso che quella lettera legava leoperazioni e che Mps si impegnava a realizzare una pienadisclosure nei termini effettivi dell’operazione. Hocustodito la lettera nella mia cassaforte – afferma Vigni -perche’ Baldassarri mi aveva detto che era un documentodelicato”. afe/mau/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su