Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Salute: cinghiali radioattivi, Legambiente chiede controlli ferrei

colonna Sinistra
Venerdì 8 marzo 2013 - 16:45

Salute: cinghiali radioattivi, Legambiente chiede controlli ferrei

(ASCA) – Roma, 8 mar – ”Il caso dei cinghiali radioattividella Valsesia, in Piemonte, cosi’ come quello del Pelletradioattivo di qualche anno fa, ci riporta drammaticamente aldisastro di Chernobyl del 1986. E’ fondamentale attivarecontrolli ferrei ed efficaci in Italia e in particolare sututto l’arco alpino italiano, oggetto di una fortecontaminazione radioattiva in seguito all’esplosione delreattore di Chernobly, e completare una mappatura dellacontaminazione ambientale presente in queste zone”. Lodichiara Stefano Ciafani, vicepresidente nazionale diLegambiente. ”Il Cesio 137, l’isotopo fuoriuscito dal reattore esplosodall’incidente di Chernobyl e caduto sui territori italiani,e’ infatti ancora presente in molti terreni e puo’concentrarsi in alcune specie vegetali e animali, come funghie selvaggina. Per questo – aggiunge Ciafani – e’ importantestringere la maglia dei controlli anche sui prodottialimentari, perche’ la vicenda dei cinghiali ci ricorda chela coda avvelenata del disastro di Chernobyl non si e’ovviamente esaurita”.

”La radioattivita’ artificiale immessa nell’ambiente daesplosioni nucleari in atmosfera e poi dall’incidente diChernobyl, si trova ancora in quantita’ apprezzabili in tuttii suoli del Piemonte” spiega Fabio Dovana, presidenteLegambiente Piemonte che poi aggiunge: ”La distribuzioneterritoriale nei suoli della radioattivita’ artificiale e’stata influenzata dalle precipitazioni: cio’ vale inparticolare per la radioattivita’ dispersa a seguitodell’incidente di Chernobyl che, in Piemonte, costituiscepiu’ del 90% della radioattivita’ artificiale presentenell’ambiente. E’ fondamentale avviare una grande campagna diinformazione rivolta ai cittadini per evitare comportamentiscorretti a partire dall’alimentazione di prodotti che sonocontaminati dalla radioattivita”’.

com/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su