Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ambiente: WWF lancia appello contro sfruttamento suolo italiano

colonna Sinistra
Venerdì 8 marzo 2013 - 19:52

Ambiente: WWF lancia appello contro sfruttamento suolo italiano

(ASCA) – Roma, 8 mar – A ”tutti quei cittadini stanchi divedere il proprio Paese divorato dal cemento”, il WWF lancial’appello a firmare l’appello ‘No al consumo di suolo, Si’ alriuso dell’Italia’ che rappresenta la seconda fase dellacampagna ”RiutilizziAMO l’Italia’. WWF focalizza cosi’ l’attenzione sul ”rischio concretoche, in assenza di correttivi, nei prossimi 20 anni lasuperficie occupata dalle aree urbane cresca in Italia dicirca 600mila ettari, pari ad un consumo di suolo di 75ettari al giorno”, laddove dal 1945 ad oggi sono staticommessi ”4,5 milioni di abusi edilizi, 75mila l’anno e 207al giorno”.

WWF intende, quindi, promuovere presso Istituzioni eamministrazioni pubbliche il ”Kit del riuso’ per fermarel’ulteriore cementificazione del Belpaese. Firmando l’appellosi chiede, pertanto: la profonda innovazione della leggeurbanistica del 1942; la Carta ”No al consumo di suolo, Si’al riuso dell’Italia’, ossia una dichiarazione in cui leamministrazioni pubbliche s’impegnano a prendere iniziativeconcrete per consumare meno suolo; la creazione Registro delsuolo frutto di una banca dati integrata, accessibile aicittadini, per monitorare e prevenire il consumo di suolo egarantire la trasparenza sugli interventi sul territorio; la’fiscalita’ antiabbandono’, un’imposta selettiva perdisincentivare il consumo di nuovo suolo al di fuori delperimetro urbanizzato.

In un video il geologo del Cnr, Mario Tozzi, ha promessodi ”ridurre il proprio ‘consumo di suono’, parlando cioe’piu’ lentamente, se almeno 10mila persone firmerannol’appello. Una seconda ‘video sfida’ l’ha lanciata, invece,il cronista di Radio Bici, Maurizio Guagnetti, che si accingead attraversare l’Italia in bicicletta: ”se almeno 5milapersone firmeranno l’appello del WWF contro il consumo delsuolo, li ringraziero’ uno per uno, proclamando i loro nomiin giro per le strade delle citta”’. Nella prima fase della campagna WWF ha raccolto 575segnalazioni di aree degradate riqualificabili: il 38% dalSud e le isole, il 33% dal Centro e il 29% dal Nord. Per firmare: wwf.it/riutilizziamolitalia.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su