Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ambiente: Ocse, in dieci anni rifiuti italiani aumentati piu’ del Pil

colonna Sinistra
Venerdì 8 marzo 2013 - 16:44

Ambiente: Ocse, in dieci anni rifiuti italiani aumentati piu’ del Pil

(ASCA) – Roma, 8 mar – In Italia, ‘ tra il 2000 e il 2010”la produzione di rifiuti urbani e’ aumentata di circa il45%, un aumento notevolmente superiore a quello del Pil”. Lostesso vale ”per la produzione di rifiuti urbani pro-capiteaumentata, tra il 2000 ed il 2010 da 498kg a 536 kg”, confrti squilibri tra Nord e Sud del Paese in materia diraccolta differenziata.

E’ quanto emerge dal ”Rapporto Ocse sulle performanceambientali: Italia 2013”, presentato oggi a Roma da SimonUpton, direttore del dipartimento Ambiente Ocse, allapresenza del ministro Corrado Clini, e del sottosegretarioallo Sviluppo economico, Claudio De Vincenti. Nel decennio considerato, ”sebbene la raccoltadifferenziata dei rifiuti sia aumentata passando dal 15 al34% – rileva l’Ocse – si registrano notevoli differenze traNord e Sud” con, rispettivamente, quasi il 50% e il 21% dirifiuti raccolti in maniera differenziata.

Sul fronte discariche, ”nel 2010 circa il 49% dei rifiutiurbani era conferito nelle discariche, il che rappresentaun’importante diminuzione rispetto al 70% registratoall’inizio degli anni 2000”. Ancora, ”il numero didiscariche e’ diminuito da 1449 nel 2000 a 640 nel 2008”. Cosi’, ”il numero di discariche illegali di cui si e’ aconoscenza e’ diminuito notevolmente nell’ultimo decennio,mentre il numero di azioni penali legate allo scaricoillegale di rifiuti e’ aumentato. Tuttavia, esistono ancoracasi di smaltimento inadeguato e illegale di rifiuti, cometestimonia la grave situazione della Campania e di Napoli”.

stt/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su