Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Tumori: 8 marzo, da oncologo Tirelli 10 regole d’oro per salute donna

colonna Sinistra
Mercoledì 6 marzo 2013 - 20:46

Tumori: 8 marzo, da oncologo Tirelli 10 regole d’oro per salute donna

(ASCA) – Roma, 6 mar – Dieci regole d’oro per la salute delladonna. A stilarle, in occasione della Festa della donna, l’8marzo, Umberto Tirelli Direttore Dipartimento di OncologiaMedica, Primario Divisione di Oncologia Medica IstitutoNazionale Tumori di Aviano (PN). Eccole. 1) EVITA IL FUMO ATTIVO E PASSIVO, infatti i tumori piu’frequenti nella donna, cioe’ il tumore della mammella e iltumore del polmone sono correlati con il fumo che purtroppoe’ in crescita fra le donne soprattutto tra quelle piu’giovani. NON e’ mai troppo tardi per smettere di fumare, atutte le eta’. 2) EVITA L’ABUSO DELL’ALCOOL. Nelle giovani e nellegiovanissime i superalcolici sono diffusi in manierapreoccupante, bisogna intervenire per ridurne drasticamentel’impiego. Qualche bicchiere di vino al giorno ai pasti puo’fare addirittura bene, ma attenzione a quando si guida lamacchina.

3) MANGIA CORRETTAMENTE, MantieniI il giusto peso e faiattivita’ fisica. In particolare la tua dieta deve prevederequotidianamente frutta fresca, verdura e cibi integrali.

Mangia meno carne e grassi, ricorda che l’attivita’ fisica e’basilare per la prevenzione di molte malattie oncologiche,cardiovascolari, e degenerative. Regalati un contapassi:aumenta quotidianamente il numero dei passi fino ad arrivarea 10.000 passi al giorno. 4) MIGLIORA L’AMBIENTE DI VITA, DI LAVORO E DI STUDIO. Inquesti ambienti chiusi possono esservi sostanze cancerogene,per esempio radon, amianto e altre sostanze dall’inquinamentoambientale. 5) NON ECCEDERE NELL’ESPOSIZIONE AL SOLE O A SISTEMIARTIFICIALI. Il sole aiuta a sintetizzare la vitamina D e nonsolo, ma bisogna prenderlo con cautela. In estate sonoconsigliate a tutti, in particolare alle bambine e allepersone con pelle chiara, una protezione solare elevata eduna esposizione moderata, per evitare le scottature che sonodannose e possono favorire a lungo termine lo sviluppo ditumori della pelle quali il melanoma.

6) PRECAUZIONE PER I CELLULARI. Considerando che i telefoninisono presenti da solo 25 anni sul mercato e che non si puo’prevedere cosa succedera’ dopo 50 anni di esposizione, e’meglio attenersi alle regole consigliate dalla IARC(l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro) che tral’altro ha inserito i telefonini nella categoria 2 B, cioe’possibilmente carcinogeni.

7) SE RISCONTRI ANOMALIE PERSISTENTI – quali tosseinsistente, voce alterata, difficolta’ a respirare, cuore chebatte irregolarmente e frequentemente, febbricola, calo dipeso inspiegato, sanguinamento inspiegato a livello dellabocca o delle vie genitali o del retto, noduli della pellecome nei che cambiano colore o che sanguinano o che fannosolo prurito – vai dal tuo medico di fiducia.

8) A SECONDA DELL’ETA’, PROCEDI AGLI SCREENING PER LADIAGNOSI PRECOCE E LA PREVENZIONE DEI TUMORI dell’utero,della mammella, e del colon retto. Se hai parenti stretti(genitori, figli, fratelli) che hanno sviluppato tumori dellamammella e colon retto, sussiste un incrementato rischio disviluppare questi tumori e potrebbe essere necessarioadottare indagini di screening piu’ precoci e piu’sofisticati. 9) MONITORA IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE. Le malattiecardiovascolari sono frequenti anche nelle donne, e sono unacausa di morte complessivamente piu’ importante che i tumori,con una sintomatologia che spesso viene sottovalutata. Tienipresente che quando compaiono le malattie cardiovascolarisono piu’ gravi nella donna che nell’uomo. 10) EVITA L’ACQUISIZIONE DI MALATTIE CHE SI TRASMETTONOSESSUALMENTE, che non sono assolutamente scomparse ma anzi inaumento, adottando in base ai propri principi etici ereligiosi uno dei seguenti provvedimenti: astinenza(soprattutto nelle giovanissime), relazioni stabili e fedelicon un partner che faccia altrettanto, o in alternativarichiedendo l’impiego del preservativo.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su