Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Conclave: in testa ai papabili resta card. Scola (Scheda)

colonna Sinistra
Martedì 5 marzo 2013 - 14:37

Conclave: in testa ai papabili resta card. Scola (Scheda)

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 5 mar – In testa ai papabili enome di spicco per ereditare le chiavi della Chiesa lasciataanticipatamente da Benedetto XVI resta il cardinale AngeloScola, Arcivescovo di Milano, Metropolita della Provinciamilanese e Capo del Rito Ambrosiano, nato a Malgrate (Lecco)il 7 novembre 1941, da Carlo (1903-1996), camionista e daRegina Colombo (1901-1992), casalinga. E’ il minore di duefigli (il fratello Pietro e’ morto nel 1983).

Ha ricevuto la prima educazione cristiana nella parrocchia diSan Leonardo in Malgrate e ha partecipato all’AzioneCattolica (Aspiranti e Giac). E’ stato presidente dellaGioventu’ Studentesca di Lecco. Studente in filosofiaall’Universita’ Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e’diventato prima vicepresidente e poi presidente della Fucidell’Arcidiocesi di Milano (1965-1967).

Dottore in Filosofia e in Teologia. E’ stato ordinatosacerdote il 18 luglio 1970 nella diocesi di Teramo. Haconseguito il dottorato in Teologia a Friburgo (Svizzera),nella cui Facolta’ di Teologia e’ stato assistente diTeologia Morale. Negli stessi anni e fino alla sua nominaepiscopale e’ stato tra i responsabili di Comunione eLiberazione. Eletto Vescovo di Grosseto il 20 luglio 1991, ha ricevutol’ordinazione episcopale il 21 settembre 1991 dal cardinaleBernardin Gantin nell’Arcibasilica Liberiana di Santa MariaMaggiore in Roma. Ha svolto il suo ministero pastorale aGrosseto dal settembre 1991 al settembre 1995, riaprendo ilSeminario, fondando la Scuola Media e il Liceo Diocesani edando impulso al rinnovamento dell’iniziazione cristiana edella catechesi.

Nel luglio del 1995 e’ stato nominato dal Papa Rettore dellaPontificia Universita’ Lateranense e due mesi dopo Presidedel Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per Studi suMatrimonio e Famiglia. In qualita’ di Rettore e Preside hapromosso la qualita’ della vita accademica ordinaria, laformazione di giovani docenti e l’internazionalizzazionedell’Universita’, dando vita all’estero a nuove affiliazionialle Facolta’ e a nuove sezioni dell’Istituto Giovanni PaoloII. Il 5 gennaio 2002 e’ stato nominato Patriarca diVenezia.

Il 3 marzo successivo ha fatto il suo ingresso in Diocesiaccolto dal Patriarca emerito, il cardinale Marco Ce’. Il 9aprile 2002 e’ stato eletto Presidente della ConferenzaEpiscopale Triveneta. Viene creato Cardinale del Titolo deiSs. Apostoli da Giovanni Paolo II nel Concistoro del 21ottobre 2003.

Il 28 giugno 2011 viene nominato da Papa Benedetto XVIArcivescovo Metropolita di Milano. Venerdi’ 9 settembreprende possesso dell’Arcidiocesi per procura. Il 21 settembrericeve il Pallio del Santo Padre nella Cappella del Palazzoapostolico di Castel Gandolfo. Domenica 25 settembre 2011 fail suo ingresso ufficiale in Diocesi accolto dall’Arcivescovoemerito, il cardinale Dionigi Tettamanzi.

Il 10 novembre 2011 viene eletto Presidente della ConferenzaEpiscopale Lombarda. Il 21 marzo 2012 viene eletto Presidentedell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori.

Il 27 aprile 2012 apre in Duomo a Milano il VII Incontromondiale delle Famiglie.

Autore di numerosi volumi e articoli teologici, pastorali eculturali, ha partecipato quattro volte all’Assemblea delSinodo dei Vescovi: la prima in qualita’ di esperto (1987),la seconda come Relatore Generale sul tema ”L’Eucaristia:fonte e culmine della vita e della missione della Chiesa”(2005), le ultime due volte come Padre Sinodale (2008 e2012).

Membro del Consiglio Permanente della Conferenza EpiscopaleItaliana; Presidente della Conferenza Episcopale Lombarda;Gran Cancelliere della Facolta’ Teologica dell’ItaliaSettentrionale.

dab/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su