Header Top
Logo
Lunedì 24 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma: cocaina nelle parrucche, arrestati 3 corrieri a Fiumicino

colonna Sinistra
Lunedì 4 marzo 2013 - 12:33

Roma: cocaina nelle parrucche, arrestati 3 corrieri a Fiumicino

(ASCA) – Roma, 4 mar – La fantasia non ha limiti e siarricchisce di un altro stratagemma la gamma dei sistemi dioccultamento utilizzati dai corrieri di droga per superareindenni il filtro apprestato dai finanzieri del ComandoProvinciale di Roma all’aeroporto ”Leonardo da Vinci” diFiumicino. Due donne, in diverse circostanze, avevano pensatobene di ricorrere alle loro parrucche, regolarmenteindossate, per occultare cocaina purissima. Una donna di nazionalita’ portoghese, proveniente dal Brasile e diretta aLisbona, era da poco sbarcata agli arrivi internazionali e lasua appariscenza non e’ sfuggita all’occhio dei militari delGruppo di Fiumicino e dei funzionari dell’Agenzia delleDogane, incuriositi per la strana capigliatura dellapasseggera. Infatti, dopo un accurato controllo, e’ statoappurato che si trattava di una parrucca contenente circa unchilo di cocaina. Un’altra donna, originaria della GuineaBissau (Africa Occidentale), anch’ella proveniente dalBrasile ma diretta in Spagna, aveva attirato l’attenzione deifinanzieri per l’incedere frettoloso ed il nervosismo con cuiha risposto alle prime domande. Sulla sua testa ”pesava”non una taglia, ma oltre un chilo di cocaina, riposta in uninvolucro bene nastrato alla base della parrucca. Uncittadino italiano, proveniente da Buenos Aires e diretto aRoma, ha invece tentato di introdurre circa quattro chili dicocaina occultandola in un doppiofondo ricavato in unbagaglio al seguito, uno dei metodi piu’ utilizzati dainarcotrafficanti.

Grazie al grado di purezza, i carichi di polvere biancaintercettati avrebbero potuto fruttare alle organizzazionicriminali oltre un milione di euro. I tre corrieri sono statitutti arrestati per traffico internazionale di stupefacentied associati alle carceri di Civitavecchia, a disposizionedell’Autorita’ Giudiziaria. bet/sam/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su