Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma: arrestato latitante mentre portava a passeggio cani

colonna Sinistra
Venerdì 1 marzo 2013 - 11:46

Roma: arrestato latitante mentre portava a passeggio cani

(ASCA) – Roma, 1 mar – Passeggiava nel centro di Roma con isui cani. Il soggetto in questione, pero’, e’ un latitanteoriginario della provincia di Enna con innumerevoliprecedenti penali a carico. I Carabinieri lo hanno arrestatonella tarda serata di ieri in ottemperanza a un ordinanza dicustodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale diVelletri nel mese di novembre 2012, poiche’ ritenutoresponsabile di tentato omicidio. I fatti si sono verificati il 17 novembre all’interno delfamigerato complesso residenziale ”Le Salzare” dove altermine di una lite sorta per l’utilizzo di un garage dueuomini spararono alcuni colpi di pistola all’indirizzo di uncittadino marocchino che, trasportato immediatamente pressol’ospedale di Pomezia, fu successivamente trasferito al SanCamillo dove, giudicato in prognosi riservata, fu sottopostoad un delicato intervento chirurgico. I Carabinieri del Nucleo Operativo, grazie ad una fittaattivita’ informativa e alla testimonianza di alcune personepresenti all’accaduto, identificarono sin da subito i dueautori resisi tuttavia irreperibili. Dopo appena tre giorniriuscirono a rintracciare a Monte Compatri uno dei dueresponsabili sottoponendolo a fermo di pg di iniziativamentre il secondo fece perdere le proprie tracce e dichiaratoin stato di latitanza dal 14 gennaio di quest’anno. Nel tardo pomeriggio di ieri l’uomo, al termine diun’attivita’ di indagine durata alcuni mesi, e’ statobloccato in pieno centro, nei pressi di Piazza S. MariaMaggiore, mentre passeggiava tranquillamente con due cani alguinzaglio. L’uomo, che non ha opposto resistenza, ha sin dasubito ammesso le sue responsabilita’ e nella stessa seratadi ieri e’ stato condotto presso il carcere di Velletri. E’al vaglio degli inquirenti la posizione di eventualifiancheggiatori che potrebbero aver favorito la latitanza delpregiudicato siciliano. com/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su