Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Spazio: 8-10 maggio conferenza a Roma su tutti i pericoli

colonna Sinistra
Giovedì 28 febbraio 2013 - 12:01

Spazio: 8-10 maggio conferenza a Roma su tutti i pericoli

(ASCA) – Roma, 28 feb – Tempeste solari, meteoriti,asteroidi, ma anche detriti spaziali, hacker ecyber-terrorismo. Saranno questi i temi al centro della 17thInternational Space Conference, che si svolgera’ a Romapresso l’Hotel Parco dei Principi dall’8 al 10 maggio sultema: ”The impact of Space Weather and Space Exploitation onmodern society – Hazards’ forecasting, prevention, mitigationand insurance at international level”. L’evento, organizzatoda Pagnanelli Risk Solutions Ltd, vedra’ la presenza di oltre400 esperti provenienti da tutto il mondo e dalle maggioriAgenzie spaziali internazionali (tra cui Nasa, Esa, Asi eArianespace). In particolare, saranno valutati i rischi perla popolazione civile e per le grandi reti ed infrastrutturea terra dovuti agli ”space storms” e alla crescentepresenza di ”detriti spaziali” in orbita terrestre, oltread illustrare quali sono le contromisure adottate da moltiPaesi nel mondo, le procedure di protezione civile e lecoperture assicurative.

Il programma dell’International Space Conference prevedeper mercoledi’ 8 maggio la cerimonia d’apertura, con lapresenza tra l’altro di un alto rappresentante di unaIstituzione pubblica internazionale. Seguiranno poi duesessioni. La prima sara’ dedicata ai ”rischi di originenaturale”, come i pericoli dovuti all’esposizione alletempeste spaziali di origine solare degli organismi viventi(passeggeri ed equipaggi di aeroplani e astronauti) e anchedi complessi sistemi tecnologici in orbita (satelliti,stazioni spaziali, ecc.) e sulla Terra (sistemi di fornituradi energia elettrica, trasporti, banche, ecc.). Si parlera’,inoltre, degli effetti dell’eventuale impatto catastroficosulla superficie terrestre di meteoriti e asteroidi.

La seconda sessione della Conferenza sara’ invece dedicataai ”rischi di origine umana”, tra cui verranno consideratii pericoli relativi al gran numero di ”detriti spaziali”(satelliti non funzionanti, frammenti di satelliti e divettori, ecc.) presenti intorno alla Terra, con possibilidanni per satelliti, capsule abitate e stazioni spazialiattualmente in orbita, oltre che per il loro eventualerientro nell’atmosfera. Si parlera’ anche dei pericoli per legrandi reti ed infrastrutture dovuti alle attivita’ criminalidegli hacker e al cyber-terrorismo. A conclusione dellaConferenza, venerdi’ 10 maggio e’ poi prevista una tavolarotonda dal titolo ”Oltre i confini della Terra. Vivere eviaggiare nel Sistema Solare”, aperta al pubblico italiano esoprattutto a giovani, studenti ed appassionati. Ulterioriinformazioni sulla Conferenza e sulle modalita’ di iscrizionesono disponibili su www.prsforspace.com.

”Lo scopo di questo nostro incontro e’ di estendere leconoscenze su quei rischi di origine naturale o umana chepotrebbero avere effetti anche catastrofici sulle nuovetecnologie e sulle grandi reti”, ha spiegato BenitoPagnanelli, fondatore e presidente dell’International SpaceConference. ”Sara’ anche l’occasione per favorire unmigliore coordinamento tra i vari Paesi del mondo peraffrontare questo genere di rischi e per valutarel’opportunita’ di costituire un Ente internazionale, di cuifaccia parte anche l’Italia, per la sorveglianza di questifenomeni e la gestione delle grandi emergenze”.

red/mar

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su