Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Siria: Unicef denuncia nuova strage bambini, servono 68 mln euro

colonna Sinistra
Giovedì 28 febbraio 2013 - 16:37

Siria: Unicef denuncia nuova strage bambini, servono 68 mln euro

(ASCA)- Roma, 28 feb – Nel giorno in cui i Paesi amici dellasiria sono riuniti a Roma, l’Unicef denuncia l’ennesimastrage di bambini nel Paese dopo le notizie stampa relativeal ritrovamento a Safira, a Sud di Aleppo, dei corpi di 42persone, tra questi bambini di eta’ compresa tra gli 8 mesi ei 12 anni.”Apprendiamo con preoccupazione l’ennesima notiziadella morte di bambini in Siria arrivata proprio durantel’incontro dei Paesi Amici della Siria, svoltosi a Romaquesta mattina”, dichiara in una nota, Giacomo Guerrera,presidente di Unicef Italia. ”Nei giorni scorsi – proseguel’alto funzionario Onu – abbiamo denunciato la morte dialmeno 70 bambini a causa di attacchi missilistici nelle zoneresidenziali di Aleppo. Non possiamo piu’ continuare adessere testimoni di una crisi che da due anni martorizza ilPaese e che ha coinvolto fino ad 1.184.000 bambini. Stannoperdendo tutto, case, amici, parenti, le proprie vite”.

Guardando al vertice di Roma l’Unicef accoglie ”con speranzala notizia dell’impegno preso dai ministri presenti al Summitsulla Siria, appena concluso, a dare maggiore assistenzaumanitaria all’interno della Siria. Auspichiamo – prosegueGuerrera – che priorita’ continui ad essere data ai bambini,perche’ gli sforzi fatti fino ad ora non vadano perduti.

Faccio un appello ai cittadini italiani perche’ continuino adimostrare la propria generosita’ a sostegno delle azionidell’Unicef per aiutare i bambini della Siria che da due annisoffrono per un conflitto che non hanno voluto” ha conclusoil numero uno di Unicef Italia. Nell’ambito del SyriaHumanitarian Assistance Response Plan (varato dall’ONU neldicembre 2012), l’UNICEF ha lanciato un appello per 68milioni di dollari per far fronte alla situazione in Sirianei settori di acqua, servizi igienici, salute, nutrizione,istruzione e supporto psicologico. Meno del 20% dell’appellorisulta coperto. L’Unicef e’ presente sin dallo scoppio dellacrisi in Siria dove, sino ad ora, ha vaccinato 1.3 milioni dibambini contro il morbillo e assicurato accesso ad acquapotabile a 26.158 persone e sostegno psicosociale per oltre32.000 bambini.Nell’ambito del Syria Humanitarian AssistanceResponse Plan l’Unicef ha lanciato un appello per 68 milionidi dollari che risulta coperto per meno del 20%.

com-stt/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su