Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ilva: Azienda chiede a Tribunale Taranto annullamento ordinanza Gip

colonna Sinistra
Lunedì 25 febbraio 2013 - 16:46

Ilva: Azienda chiede a Tribunale Taranto annullamento ordinanza Gip

(ASCA) – Roma, 25 feb – Ilva ha presentato oggi al Tribunaledi Taranto una impugnazione in cui chiede ”l’annullamentodell’ordinanza con cui il gip Patrizia Todisco ha autorizzatola vendita da parte dei Custodi dell’acciaio sequestratoall’interno dello stabilimento siderurgico il 26 novembre2012, vincolando il ricavato della vendita di questi beni inun conto bloccato a disposizione dei magistrati in attesa difutura sentenza senza che nulla del ricavato possa essereutilizzato per l’attuazione dell’AIA”.

Ilva motiva l’istanza presentata ”come una violazioneall’articolo 1 del DL 207/2012, convertito poi nella legge231 del 2012, che prescrive sia il diritto all’esercizio diimpresa che la commercializzazione da parte dell’azienda dibeni sequestrati. Le questioni di illegittimita’costituzionale sollevate dal GIP e dal Tribunale non fannovenir meno e non sospendono infatti la legge in vigore chedeve quindi essere applicata e alla quale Ilva intendeattenersi”.

Nella richiesta di annullamento, Ilva fa riferimento inoltre”alla violazione dell’articolo 260 comma 3 del codice diprocedura penale, relativo alla conservazione dei benisequestrati, non ravvisando l’urgenza del provvedimento inconsiderazione dell’ormai prossimo pronunciamento della Cortecostituzionale e avendo la Procura aspettato oltre due mesi emezzo prima di chiedere il Provvedimento”. Infine i legalidella Societa’ hanno addotto vizi di motivazione in meritoalla valutazione dei beni da parte dei Custodi.

com/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su