Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Influenza: Medici Simg, un malato costa 330 euro. Finora 4 mln di casi

colonna Sinistra
Venerdì 22 febbraio 2013 - 19:45

Influenza: Medici Simg, un malato costa 330 euro. Finora 4 mln di casi

(ASCA) – Firenze, 22 feb – L’influenza e le sue complicanzehanno un costo sociale e sanitario molto elevato: in media330 euro a paziente. In una stagione 4-5 milioni di personesono colpiti dal virus, per cui la spesa totale e’ di circa1300-1600 milioni di euro, l’80% dovuto a uscite indirette(assenze dal lavoro e dalla scuola, perdita di produttivita’,assistenza ai minori e agli anziani, disagi familiari).

I numeri arrivano dal bollettino settimanale sull’epidemiadella Societa’ Italiana di Medicina Generale (SIMG), chesottolinea come dall’inizio dell’epidemia, l’influenza 2013abbia fatto registrare complessivamente quasi 4 milioni dicasi e nella seconda settimana di febbraio abbia costretto aletto 552.000 italiani. ”Circa il 15% dei casi si complica – spiega ClaudioCricelli, presidente SIMG -. Si verifica cioe’ un decorsodella malattia piu’ lungo del previsto che corrisponde a 4-5giorni. Le complicanze nei bambini sono rappresentatesoprattutto da otiti acute, mentre negli adulti da sinusiti ebronchiti. Per i piu’ piccoli e i grandi anziani l’eventopiu’ pericoloso e temibile e’ la polmonite.

Normalmente una parte dei costi sanitari e’ assorbitadall’acquisto di farmaci sintomatici, ma, quando siverificano le complicanze, la percentuale maggiore delleuscite e’ dovuta agli gli antibiotici, alle indaginistrumentali, alle visite specialistiche e ai ricoveriospedalieri. Ricordiamo infatti che un giorno diospedalizzazione costa al Servizio sanitario nazionale tra i400 e i 600 euro”. Le regioni piu’ colpite sono state Campania, Trentino edEmilia Romagna rispettivamente con 14.7, 14.5 e 13.83 casiper mille abitanti, mentre quelle con minor numero didiagnosi sono Puglia, Sardegna e Lombardia rispettivamentecon 6.13, 6.15 e 6.76 casi per mille abitanti.

”Ogni complicanza implica almeno un secondo contatto conil medico di famiglia – sottolinea il Aurelio Sessa,presidente regionale SIMG Lombardia e medico sentinella -.

Nelle prime sette settimane del 2013 si e’ verificato uncostante aumento del numero di malati e, nella secondasettimana di febbraio, l’incidenza e’ stata di 9.2 casi permille abitanti. Anche le altre patologie respiratorie hannoun forte impatto, tanto che finora 3.894.700 italiani sonostati colpiti da disturbi simil-influenzali. In Europacontinua la diffusione dell’influenza con una predominanzadel virus A (H1N1 pandemico) (71%) e una co-circolazione delvirus B e dell’A/H3N2 (29%)”. red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su