Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sanita’: Fondazione Ant, nel 2012 assistenza domiciliare a 9.500 malati

colonna Sinistra
Giovedì 21 febbraio 2013 - 18:58

Sanita’: Fondazione Ant, nel 2012 assistenza domiciliare a 9.500 malati

(ASCA) – Milano, 21 feb – La Fondazione ANT Italia Onlus nelsolo 2012 ha assistito gratuitamente a domicilio in 9 regionid’Italia 9.562 malati di tumore. Con 93.042 malati assistitidal 1985 a oggi (dati aggiornati al 31 dicembre 2012) ANT siconferma la principale realta’ non profit in Italianell’ambito delle cure palliative e della terapia del doloreper i sofferenti oncologici. Sono 3.732 i pazienti assistitiogni giorno dalle 20 e’quipes di specialisti dellaFondazione. E’ questo il tema dell’approfondimento del mesedi febbraio del Centro Raccolta Dati ANT, dedicato albilancio operativo nazionale 2012 dei servizi di assistenzadomiciliare gratuita e prevenzione oncologica dellaFondazione.

In Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Marche,Lazio, Campania, Puglia e Basilicata il personale sanitarioANT – 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno – ha erogatosino ad oggi circa 16 milioni di giornate di presa in carico(1.627.150 giornate nel solo 2012). L’assistenzasocio-sanitaria garantita da ANT in maniera completamentegratuita per i malati e per le loro famiglie, e’ realizzatada professionisti – medici, infermieri, psicologi,nutrizionisti, assistenti sociali, farmacisti efisioterapisti – che si prendono cura dei malati di tumorenella fase avanzata della malattia nelle loro case, tra lecose e gli affetti di sempre, portando il conforto di unsupporto specialistico con uno standard pari a quelloospedaliero.

Confrontando i dati del 2011 con quelli del 2012 emergeche nei 20 Ospedali Domiciliari Oncologici (ODO-ANT) presentiin Italia i pazienti assistiti gratuitamente a domiciliosiano passati da 9.297 a 9.562. Rispetto al 2011, quando imalati seguiti ogni giorno erano 3.606, nel 2012 sono passatia 3.732.

La Puglia si conferma nuovamente la regione con il piu’alto numero di assistiti ANT: al 31 dicembre 2012 sono 3.778i pazienti in cura dalle 6 e’quipes di Bari, Brindisi,Foggia, Lecce, Molfetta/Trani e Taranto (erano 3.702 nel2011). Segue l’Emilia-Romagna con 3.263 sofferenti nel 2012(contro i 3.173 del 2011).

com-fcz/sam/rl

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su