Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Mps: Vescovo, Siena ‘drogata’ da finanza e ora esposta a ludibrio

colonna Sinistra
Giovedì 21 febbraio 2013 - 11:18

Mps: Vescovo, Siena ‘drogata’ da finanza e ora esposta a ludibrio

(ASCA) – Siena, 21 feb – La finanza ha ”drogato” la vita”politica e sociale” di Siena che e’ stata esposta al”ludibrio” anche internazionale. Lo ha detto il vescovomonsignor Antonio Buoncristiani, partecipando, lo scorso 12febbraio, alla Festa della Polizia Municipale. L’omelia e’pubblicata sull’ultimo numero di ‘Toscana Oggi’. Tra l’altro,la Curia di Siena nomina un rappresentante nella Deputazionegenerale della Fondazione Mps. ”L’attuale crisi economica, specie nella nostra citta’per i brutti fatti che ci hanno esposto al ludibrioaddirittura internazionale – ha detto il vescovo di Siena -,si presenta ormai come un baratro in cui sta precipitandol’intera struttura sociale che ci siamo costruita in questiultimi 30-40 anni”.

Infatti ”le notevoli disponibilita’ finanziarie, speciein questo ultimo decennio, hanno come ‘drogato’ quasi perintero (senza troppe distinzioni), la nostra vita politica esociale, alimentando l’illusione dell’idolo finanziario,facendoci perdere il senso del limite e l’importanzafondamentale di investire soprattutto per il futuro nellaprospettiva dell’occupazione lavorativa e in quei benistorico-artistici che sono la nostra risorsa piu’significativa. E cio’ con la partecipazione attiva di tuttele componenti sociali, al di la’ di ogni possibile arbitrioin mano a chi ne poteva disporre”. Da questa tendenza ”sono stati penalizzati i piu’rilevanti aspetti sociali e politici con il risultato diesserci caricati di un pesante debito che purtroppo anche inprospettiva futura ha paralizzato ogni possibile investimentoper tempi che oramai intravediamo in tutta la loto crudarealta’. E questo e’ tanto piu’ pesante per una citta’ che sisentiva privilegiata da una eredita’ materiale che sembravainattaccabile”. Adesso, ha concluso monsignor Buoncristiani, e’ richiesto”un profondo – faticoso e doloroso – cambiamento dimentalita’ che, anche come Chiesa, dobbiamo saper affrontare,facendoci testimoni credibili dei valori evangelici cheprofessiamo”.

afe/mau/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su