Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Carne di cavallo: Coldiretti, Italia grande consumatore. Serve tutela Ue

colonna Sinistra
Martedì 19 febbraio 2013 - 11:17

Carne di cavallo: Coldiretti, Italia grande consumatore. Serve tutela Ue

(ASCA) – Roma, 19 feb – Nel 2012 in Italia sono statiimportati 30 milioni di chili di carne di cavallo, asino omulo provenienti per quasi la meta’ dalla Polonia, ma ancheda Francia e Spagna mentre poco piu’ di un milione di chiliproviene dalla Romania che sembra essere uno dei principaliimputati dell’ ”horsegate” che sta sconvolgendo l’Europa.

E’ il dato con cui Coldiretti si scaglia contro l’assenzadell’obbligo europeo di indicare la provenienza in etichettadi tutti i prodotti alimentari, all’indomani della decisionedella Nestle’ di ritirare dagli scaffali italiani e spagnoliravioli e tortellini di manzo Buitoni dopo che sono staterinvenute tracce di Dna di carne di cavallo pari all’1 percento. Ai test del Dna predisposti dalla Commissione europeaper far fronte allo scandalo della carne di cavallo vendutacome fosse di manzo, la Coldiretti chiede di ”accompagnaremisure strutturali destinate a durate nel tempo comel’obbligo di indicare in etichetta la provenienza di tutti itipi di alimenti, per evitare che episodi simili si ripetanoin futuro”. Una tutela, questa, particolarmente importanteper i consumatori italiani ”tra i maggiori consumatori dicarne di cavallo in Europa con un quantitativo medio di 1chilo a testa per un totale di 42,5 milioni di chili”.

L’Italia ”con un provvedimento nazionale che ha resoobbligatorio indicare l’origine in etichetta anche per lacarne di pollo, il latte fresco e la passata di pomodoro e’in anticipo sull’ Europa dove si procede con estremalentezza”, denuncia Coldiretti. com-Stt/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su