Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: difficile successione ma impazza il ‘toto-pontefice’

colonna Sinistra
Mercoledì 13 febbraio 2013 - 16:11

Papa: difficile successione ma impazza il ‘toto-pontefice’

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 13 feb – Le dimissioni di papaBenedetto XVI hanno davvero sparigliato le carteOltretevere.

Accanto agli attestati di stima e vicinanza per la decisionedi Joseph Ratzinger, come ha fatto intendere anche oggi ilportavoce della Santa Sede padre Federico Lombardil’eccezionalita’ dell’avvenimento, oltre a portare problemiancora inesplorati sotto l’aspetto giuridico e delcerimoniale, stanno provocando anche scompiglio tra ilcollegio cardinalizio per quanto riguarda il profilodel nuovo pontefice che certamente dovra’possedere l’esperienza, ma anche la ‘profezia’ necessaria peraffrontare un compito, quello del governo della Chiesauniversale, che appare, ora piu’ che mai, davvero gravoso. Anche il ‘toto-Papa’ cosi’ aggiunge subordinate asubordinate pur se nel tam-tam giornalistico emergono gia’alcuni nomi, ed una lista di ‘papabili’ piu’ accreditati. Ratzinger, come si sa, lascera’ il pontificato il 28febbraio alle ore 20 e certamente anche tra i cardinalielettori, (in tutto 117), sono iniziate le ‘consultazioni’informali che troveranno una loro ufficialita’ nelleCongregazioni generali dopo l’apertura della Sede vacante. Una delle poche certezze su cui si potrebbe delineare lafigura del prossimo successore di Pietro e’ legata all’eta’.

Tra i porporati ci sarebbe la ferma convinzione che un Papa’giovane’ tra i 65 e 75 anni, potrebbe meglio sostenere ilpeso di un pontificato che si appresta ad essere moltoimpegnativo. Il cerchio si stringe intorno a 18 cardinali traitaliani, sudamericani, africani e anche canadesi. Tra i nomipiu’ gettonati il cardinale Angelo Scola, attuale arcivescovodi Milano ed in passato Patriarca di Venezia, persona moltovicina a Benedetto XVI. Il card. Scola, 72 anni, e’ nato aMalgrate il 7 novembre 1941. Dunque con l’eta’ giusta perraccogliere il testimone. Tra gli altri italiani ‘papabili’anche il cardinale Mauro Piacenza, 66 anni, Prefetto dellaCongregazione del Clero; il cardinale Gianfranco Ravasi, 71anni, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura eanche il cardinale Angelo Bagnasco, 70 anni, attualepresidente delle Conferenza episcopale italiana.

Da non escludere, se pur difficile, la possibilita’ di unPapa nero. Uno dei cardinali in corsa potrebbe essere PeterKodwo Appiah Turkson, 63 anni, Presidente del PontificioConsiglio della Giustizia e della Pace; Arcivescovo emeritodi Cape Coast (Ghana), primo Cardinale nativo del Ghana, natoa Wassaw Nsuta, diocesi di Sekondi-Takoradi, l’11 ottobre1948.

Anche il sud America potrebbe dare il proprio contributocon tre cardinali: in testa il Cardinale Leonardo Sandri, 70anni, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali,Gran Cancelliere del Pontificio Istituto Orientale, nato aBuenos Aires il 18 novembre 1943. Gli altri due candidati altrono petrino potrebbero essere il cardinale brasiliano OdiroPedro Scherer, 64 anni e il Cardinale Oscar Andre’sRodri’guez Maradiaga, 71 anni, Arcivescovo di T egucicalpa(Honduras), nato a Tegucigalpa il 29 dicembre 1942.

Tra nomi piu’ quotati anche il Cardinale canadese MarcOuellet, 69 anni, Prefetto della Congregazione per i Vescovie Presidente della Pontificia Commissione per l’AmericaLatina, Arcivescovo emerito di Que’bec, nato l’8 giugno 1944a Lamotte. Il cardinale Ouellet, ritenuto un conservatorecome Ratzinger, era gia’ stato nel 2005 uno dei cardinalipapali.

In attesa di una piu’ puntale definizione delle preferenzedei cardinali elettori, il nuovo pontefice per essere elettodal Conclave dovra’ comunque ottenere due terzi dei voti.

red-gc/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su