Header Top
Logo
Domenica 23 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma: Gdf sequestra 15mila articoli bigiotteria tossici

colonna Sinistra
Mercoledì 6 febbraio 2013 - 09:58

Roma: Gdf sequestra 15mila articoli bigiotteria tossici

(ASCA) – Roma, 6 feb – I finanzieri del Comando Provincialedi Roma hanno sequestrato circa 15.000 articoli dibigiotteria varia – tra i quali bracciali, collane, orecchinie ciondoli – realizzati con materie prime pericolose per lasalute, contenenti valori di cadmio e nichel superiori allasoglia consentita. Il sequestro, disposto dal Gip delTribunale di Roma all’esito di indagini coordinate dallalocale Procura della Repubblica ed eseguite dal Nucleo diPolizia Tributaria della Capitale, e’ stato eseguito neiconfronti di un’imprenditore bangladese attivo nel settoredella commercializzazione di articoli di bigiotteria, connegozio in zona Tor Pignattara.

Le indagini, spiega una nota delle Fiamme Gialle, sono stateavviate nel maggio dell’anno scorso quando i Finanzieri hannosequestrato all’interno del medesimo esercizio commercialecirca 4.000 monili ed oggetti apparentemente in oro edargento, riportanti rispettivamente il marchio ”18K” e”925” ed altri articoli contraffatti, risultati poi,all’esito degli esami tecnici svolti presso il laboratoriochimico-merceologico della Camera di Commercio e pressol’Istituto Superiore di Sanita’, avere marchio e punzonaturacontraffatti nonche’ valori di nichel e cadmio di gran lungasuperiore al consentito ed in quantita’ dannosa per lasalute, con possibilita’ una volta in contatto con la pelle,di determinare irritazioni, dermatiti nonche’ intossicazioni.

I successivi accertamenti hanno consentito di individuareun’ulteriore cospicua partita di merce pericolosa e disottoporla a sequestro prima che potesse essere destinataalla vendita nel mercato della Capitale, prevenendo in talmodo non solo effetti dannosi sulla salute dei malcapitatiacquirenti, ma anche una pericolosa alterazione della liberaconcorrenza. I beni sequestrati sarebbero stati infattivenduti ad un prezzo inferiore rispetto a quello dei prodottioriginali, ledendo cosi’ anche i piu’ basilari principi dileale concorrenza fra gli operatori economici.

Per il titolare dell’impresa e’ scattata la denuncia perdetenzione e commercializzazione di oggetti con marchiocontraffatto e per aver immesso nel mercato prodotti pericoliper la salute pubblica; violazioni queste ultime previste dalcodice del consumo.

L’operazione delle Fiamme Gialle testimonia il costanteimpegno profuso nella lotta alla vendita di prodotticontraffatti, che molto spesso si rivelano anche nocivi perla salute, per la presenza di elementi chimici altamentetossici. Al riguardo, basti ricordare che nel solo 2012, ilNucleo di Polizia Tributaria di Roma ha sequestrato circa750.000 articoli di bigiotteria della specie, tuttiprovenienti dall’estremo oriente, denunciando 20 soggettiall’Autorita’ Giudiziaria. com/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su