Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Unicef: in Siria accesso all’acqua pulita per 10 mln persone

colonna Sinistra
Lunedì 4 febbraio 2013 - 20:56

Unicef: in Siria accesso all’acqua pulita per 10 mln persone

(ASCA) – Roma, 4 feb – E’ in corso in Siria una grandeoperazione per garantire l’accesso all’acqua pulita per piu’di 10 milioni di persone – quasi la meta’ della popolazione.

Lo ha dichiarato oggi l’UNICEF.

Domenica i primi quattro camion con 80 tonnellate diforniture di ipoclorito di sodio per trattamenti idrici hannoattraversato il confine dalla Giordania alla Siria, indirezione Homs, Aleppo, Hama e Idleb. Nelle prossimesettimane, l’UNICEF fornira’ 1.000 tonnellate di cloro per lecitta’ e le comunita’ dei 14 governatorati in Siria.

L’operazione avviene in un momento di crescentepreoccupazione per l’impatto che 23 mesi di conflitto hannoavuto sulle stazioni in cui viene pompata l’acqua e su altreinfrastrutture vitali – e per le implicazioni sulla salutedei bambini. I rapporti dicono che la qualita’ e la quantita’delle risorse idriche continua a deteriorarsi in diverseparti del paese e in alcune zone severamente colpite.

”Questi aiuti sono di fondamentale importanza, perche’ leforniture di cloro in Siria sono pericolosamente diminuite el’accesso all’acqua potabile e’ diventato ormai difficile permolte famiglie”, ha detto Abdel-Youssouf Jelil,Rappresentante dell’UNICEF in Siria. ”Cio’ espone lapopolazione – e in particolare i bambini – ad un alto rischiodi contrarre diarrea ed altre malattie causate dall’acqua”.

L’operazione e’ condotta in coordinamento con ilDipartimento tecnico del Ministero delle Risorse Idriche e laMezza Luna Rossa Araba Siriana.

Come parte della risposta umanitaria in Siria per isettori acqua, igiene e servizi igienico-sanitari, l’UNICEFsta supportando l’operazione e la manutenzione dei sistemiidrici, attraverso la distribuzione di aiuti e forniture perla clorazione. L’organizzazione della Nazioni Unite continuaa lavorare con i suoi partner per migliorare l’accesso aiservizi igienico-sanitari per mezzo milione di persone efornire kit igienici e di educazione all’igiene per 750.000persone.

L’UNICEF ha lanciato un appello per 22,5 milioni di dollariper assicurare – tra gennaio e giugno 2013 – assistenzasalva-vita in Siria nei settori dell’acqua e dei serviziigienici. Ricevuti fino ad ora solo 4,8 milioni di dollari.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su