Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Agricoltura: Cia, proposto memorandum a candidati politici

colonna Sinistra
Lunedì 4 febbraio 2013 - 15:57

Agricoltura: Cia, proposto memorandum a candidati politici

(ASCA) – Roma, 4 feb – Terra, credito, agevolazioni fiscali etutela ambientale: questi gli obiettivi fondamentali a cuiguarda il ”memorandum” che i giovani agricoltoridell’Agia-Cia hanno inviato ai capi coalizione delle prossimeelezioni e alle istituzioni locali e nazionali, per faredell’agricoltura un settore appetibile alle nuove generazionie un motore di sviluppo per l’intera economia del Paese. Sitratta di una proposta politica scandita in dieci passaggi,tanti quanti le misure da adottare per eliminare una ad unale barriere invalicabili che oggi mettono ”fuori gioco”tanti aspiranti imprenditori della terra. E’ quanto affermal’Associazione dei giovani imprenditori della Cia(Confederazione italiana agricoltori). ”Per costruire l’Italia nuova – dicono i giovani diAgia-Cia – prima fra tutte c’e’ la necessita’ di individuareuna strategia per il settore agroalimentare italiano checonsenta di realizzare un modello produttivo evoluto esostenibile”. Seguono una dopo l’altra richieste benprecise: ”l’istituzione della Banca della terra, un archiviopubblico gestito dall’Ismea che raccolga i terreni demanialida destinare in modo agevolato ai giovani agricoltori;l’approvazione della legge per la difesa del suolo edell’agricoltura dalla cementificazione; l’assegnazione dirisorse adeguate del Psr al ricambio generazionale el’istituzione di un Tavolo di credito tra Abi e associazionidi giovani imprenditori per lavorare all’istituzione di unFondo europeo per la garanzia al credito per i giovani”. Ma l’agenda politica proposta dai giovani dell’Agia alfuturo governo contempla anche un secondo blocco diprovvedimenti da varare entro un anno dall’insediamento. Traqueste, ”l’alleggerimento del capitolo fiscale per gli’under 40′, a partire da Irap e Imu. Ma chiedono anche piu’formazione e il rilancio di ricerca e innovazione, unosnellimento di tempi e costi della burocrazia, oltre chel’estensione della banda larga a tutte le zone rurali”.

”Solo in questo modo – conclude l’Agia – l’agricolturapuo’ diventare un terreno fertile per le capacita’ fresche edinamiche di tanti giovani che oggi non hanno la possibilita’neanche di cominciare ad intraprendere un’attivita’, tagliatifuori da costi iniziali sproporzionati e dall’impossibilita’concreta di accesso al credito”.

com/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su