Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Salute: ‘Slow Medicine’ e oncologi, dieci regole d’oro contro il cancro

colonna Sinistra
Giovedì 31 gennaio 2013 - 18:55

Salute: ‘Slow Medicine’ e oncologi, dieci regole d’oro contro il cancro

(ASCA) – Roma, 31 gen – Il Collegio italiano dei primarioncologi medici ospedalieri (CIPOMO) sostiene il decalogo dibuone pratiche cliniche per la prevenzione e la cura deitumori promosso da Slow Medicine. Il decalogo dovrebbeaiutare i medici e i professionisti della salute ad assumereun atteggiamento piu’ critico e consapevole nei confronti delpaziente oncologico e portare a una visione sistemicadell’intero processo di cura. Tre i punti principali deldecalogo per un’oncologia ‘sobria, rispettosa e giusta’.

L’impegno dei medici sara’ rivolto a garantire cure efficaci,appropriate, integrate ed eque, a promuovere stili di vitasalubri, ad evitare l’eccesso di diagnosi attribuibili agliscreening oncologici e ogni forma di accanimento terapeutico(tenendo conto del rapporto rischio/benificio). Il tenereconto della dignita’ e delle esigenze della persona,informando e coinvolgendo il paziente nella cura e nellescelte che lo riguardano assicurera’ una miglioreassistenza.

Ecco le buone pratiche consigliate dagli specialisti.

Oncologia Sobria:1. Promuovere stili di vita salubri e ilrispetto dell’ambiente. Una quota importante di neoplasiepotrebbe essere evitata agendo sugli stili di vita dellepersone (tabagismo, abitudini alimentari, obesita’) esull’esposizione a fattori nocivi di tipo ambientale. 2.

Evitare l’eccesso di diagnosi attribuibile agli screeningoncologici:anche quelli efficaci, non sono, comunque, prividi possibili effetti dannosi.3. Evitare ogni forma diaccanimento terapeutico. In particolare a ciascun paziente,lungo l’intero decorso della malattia, va assicurato unefficace controllo del dolore e il tempestivo trattamento ditutti i sintomi che pregiudicano la sua qualita’ di vita.

Occorre, pero’, agire con equilibrio e giudizio, rispettarela volonta’ del paziente ed evitare, soprattutto inprossimita’ della morte, di intraprendere cure aggressive chenon hanno alcun effetto positivo ne’ sulla sopravvivenza, ne’sulla qualita’ della vita.

Oncologia Rispettosa: 4. Tener conto della dignita’ edelle esigenze della persona, ed eprimere vicinanza emotivaal paziente in ogni momento del suo percorso di cura, in mododa evitare che si senta abbandonato. 5. Informare ecoinvolgere il paziente nella cura e nelle scelte che loriguardano.6. Assicurare la continuita’ delle cure eindividuare il luogo piu’ adatto.

Oncologia Giusta: 7. Garantire cure efficaci, appropriateed eque. 8. Assicurare percorsi di cura integrati einterdisciplinari.9. Promuovere l’informazioneindipendente.10. Sostenere la ricerca che serve Impegnarsi suprogetti di ricerca attinenti a temi clinicamente rilevanti,indirizzati cioe’ verso i veri bisogni dei pazienti.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su