Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Caso Aldrovandi: tre agenti condannati sconteranno 6 mesi in carcere

colonna Sinistra
Martedì 29 gennaio 2013 - 19:09

Caso Aldrovandi: tre agenti condannati sconteranno 6 mesi in carcere

(ASCA) – Roma, 29 gen – Si spalancano le porte del carcereper tre degli agenti di polizia condannati per l’omicidio diFederico Aldrovandi, il giovane morto nel 2005 a Ferrara dopoessere stato sottoposto a un controllo da parte delle forzedell’ordine. Il Tribunale di sorveglianza di Bologna hastabilito che Paolo Forlani, Monica Segatto e Luca Pollastridebbono scontare dietro le sbarre sei mesi di pena residuadei tre anni e mezzo che erano stati loro inflitti pereccesso colposo nell’omicidio colposo, con tre anni copertidall’indulto. I giudici hanno respinto la richiesta degli avvocati cheavevano sollecitato un affidamento ai servizi sociali per gliagenti, tutti e tre ancora in servizio nella Polizia diStato. Il 26 febbraio verra’ discusso il caso del quartopoliziotto condannato, Enzo Pontani, rinviato per vizio dinotifica. ”Il nuovo Parlamento che verra’ faccia diventare reato latortura anche in Italia”, ha commentato su twitter il leaderdei Sinistra, Ecologia e Liberta’, Nichi Vendola.

Dello stesso avviso Ilaria Cucchi, candidata conRivoluzione civile – Lista Ingroia e sorella di Stefano,vittima di un caso analogo. ”Il caso di Federico Aldrovandie i risultati ottenuti devono far riflettere tutti sullanecessita’ e l’urgenza di introdurre in Italia il reato ditortura e, se verro’ eletta, questo sara’ il primo tema cheaffrontero’. Non possiamo piu’ attendere perche’ non vogliamoche si ripetano ancora casi simili in cui degli innocentiperdono la vita”. Protesta invece il sindacato indipendente di PoliziaCoisp, che parla di ”campagne d’odio e denigrazione delleForze dell’Ordine”.

Lo studente ferrarese, che all’epoca aveva 18 anni, fufermato nella notte del 25 settembre del 2005 e nellacolluttazione con quattro agenti perse la vita per ”asfissiada posizione”, con il torace schiacciato sull’asfalto dalleginocchia dei poliziotti. Sul cadavere erano presenti decinedi contusioni ed ecchimosi.

uda/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su