Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Salute: Simg, 379.000 italiani influenzati. Da oggi inizia il picco

colonna Sinistra
Lunedì 28 gennaio 2013 - 12:41

Salute: Simg, 379.000 italiani influenzati. Da oggi inizia il picco

(ASCA) – Roma, 28 gen – Ci avviciniamo al piccodell’influenza 2013 che raggiungera’ il boom a meta’febbraio. Nella terza settimana di gennaio sono stati colpitidal virus 379mila italiani, con il numero complessivo degliinfluenzati dall’inizio dell’epidemia ad oggi salito a quota1.649.000 casi. Marche, Valle d’Aosta, Piemonte, Molise,Campania e Sardegna sono le regioni che fanno registrare ilmaggior numero di diagnosi. In media, negli ultimi settegiorni, 6,25 italiani su mille sono stati messi a letto dalvirus, un dato in costante crescita visto che 15 giorni fal’incidenza era di 4.50. I numeri arrivano dal bollettinosettimanale sull’epidemia della Societa’ italiana di medicinagenerale (Simg).

I bambini sono i piu’ colpiti: per quelli al di sotto dei4 anni di eta’ la frequenza e’ pari a 18,73 casi su mille. Ele cifre rimangono molto alte tra i piu’ giovani (5-14 anni,con 12,67 casi) e gli adulti fino a 64 anni (15-64 anni, con4,96 casi), per diminuire in maniera drastica tra gliultrasessantacinquenni (fino a 1,96 casi). ”Malgrado i problemi legati alle difficolta’ di avere adisposizione il vaccino, anche quest’anno la coperturaprofilattica degli ultrasessantacinquenni ha mostratorisultati positivi”, spiega Claudio Cricelli, presidenteSimg. ”Gli anziani si ammalano molto meno di influenza -aggiunge – malgrado la loro maggiore fragilita’, perche’ sivaccinano molto di piu’ ed hanno gia’ incontrato alcuni virusin passato, sviluppando cosi’ una protezione. I numeri cheforniamo derivano da una attivita’ di sorveglianza effettuatadalle reti di medici sentinella, che riportano il numero diammalati visitati e la diagnosi specifica, attraverso untampone che indica con certezza se la malattia e’ influenzavera o una delle altre patologie invernali delle vierespiratorie non dovute al virus influenzale”. com/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su