Header Top
Logo
Lunedì 24 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Mafia: Dna, latitanza Messina Denaro agevolata anche da insospettabili

colonna Sinistra
Giovedì 24 gennaio 2013 - 12:02

Mafia: Dna, latitanza Messina Denaro agevolata anche da insospettabili

(ASCA) – Roma, 24 gen – La cattura Matteo Messina Denaro,storico latitante, capo indiscusso delle famiglie mafiose deltrapanese ”non puo’ che costituire una priorita’ assolutaritenendosi che, nella descritta situazione di difficolta’ diCosa Nostra, il venir meno anche di questo punto diriferimento, potrebbe costituire, anche in termini simbolici,cosi’ importanti in questi luoghi, un danno enorme perl’organizzazione”. Lo si legge nella relazione annuale dellaDirezione nazionale antimafia, l’ultima firmata dalprocuratore Piero Grasso oggi candidato con il Pd alleprossime elezioni, riferita al periodo luglio 2011-giugno2012.

”E’ quasi normale che Matteo Messina Denaro” espressionedi uno dei piu’ consolidati sodalizi mafiosi operante inprovincia di Trapani, quello castelvetranese, si legge nellarelazione, ”continui a mantenere il suo stato di latitanza,nonostante l’intensa attivita’ di ricerca effettuata nei suoiconfronti ormai da molti anni; e’ infatti inevitabile che lostesso goda di una cosi’ vasta rete di protezione che, oltreai tanti soggetti organici a Cosa Nostra, direttamenteimpegnati in un’efficientissima azione di supporto, coinvolgenecessariamente anche una pluralita’ di altri insospettabiliindividui che, seppur estranei ad ambienti criminali, vivonoed operano in un contesto socio-culturale in cui l’adoperarsiin favore di organizzazioni mafiose, o di esponenti di essi,viene avvertito come comportamento dovuto”.

dab/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su