Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Fisco: GdF, nel 2012 oltre 8mila evasori totali. 12 mila denunce

colonna Sinistra
Giovedì 24 gennaio 2013 - 14:47

Fisco: GdF, nel 2012 oltre 8mila evasori totali. 12 mila denunce

(ASCA) – Roma, 24 gen – Frodi fiscali, evasioneinternazionale, economia sommersa. Questi i fenomeni alcentro dell’attivita’ della Guardia di Finanza nel 2012, peri danni che producono al bilancio dello Stato, delle Regionie degli Enti locali, distorcendo la concorrenza tra imprese.

Un ”approccio trasversale, qualita’ degli interventi econcretezza dei risultati”. Questa, sottolineano le Fiammegialle la ricetta messa in campo dagli oltre 600 reparti delCorpo impegnati nella lotta all’evasione. In particolare, nel corso dello scorso anno, sono statidenunciati 11.769 responsabili di frodi e reati fiscali,principalmente per aver utilizzato o emesso fatture false(5.836 violazioni), per non aver versato l’Iva (519 casi),per aver omesso di presentare la dichiarazione dei redditi(2.579 violazioni) o per aver distrutto-occultato lacontabilita’ (2.220 casi). Sul fronte dell’evasione fiscale internazionale, i ricavinon dichiarati ed i costi indeducibili scoperti dalle FiammeGialle ammontano a 17,1 miliardi di euro. La Guardia difinanza sottolinea, inoltre, che sono stati scoperti 8.617evasori totali che hanno occultato redditi al fisco per 22,7miliardi di euro, cui si aggiungono ulteriori 16,3 miliardiriferiti agli altri fenomeni evasivi. L’attivita’ dicontrasto alle ”Frodi Iva”, ha permesso di individuare 4,8miliardi di Iva evasa, di cui 1,7 riconducibili a ”frodicarosello”, basate su fittizie transazioni commerciali conl’estero.

Ma le indagini delle Fiamme Gialle si sono anche rivolteal mondo del lavoro con l’individuazione di 16.233 lavoratoricompletamente ”in nero” e 13.837 irregolari, impiegati da6.655 datori di lavoro; E’ risultato, infine, irregolareil 32% degli oltre 447 mila controlli sul rilascio discontrini e ricevute fiscali.

”Proseguiremo con decisione la nostra azione perrecuperare le risorse sottratte al bilancio dello Stato. – haaffermato il Comandante Generale della Guardia di Finanza,Generale di Corpo d’Armata Saverio Capolupo, nel commentare idati – Vogliamo adottare tecniche d’indagine proprie di unaforza di polizia, con maggiore flessibilita’ dell’azioneispettiva ed approccio trasversale, per colpire nella loroglobalita’ tutti i fenomeni connotati dalla capacita’ dimettere a rischio contemporaneamente piu’ interessieconomico-finanziari”.

red-gc/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su