Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Cultura: Istat, famiglie vi hanno destinato 7,3% spesa complessiva

colonna Sinistra
Martedì 22 gennaio 2013 - 19:59

Cultura: Istat, famiglie vi hanno destinato 7,3% spesa complessiva

(ASCA) – Roma, 22 gen – Nel 2010 le famiglie italiane hannodestinato ai consumi culturali (spese per ricreazione ecultura) il 7,3% della spesa complessiva per consumi finali,una quota pressoche’ costante negli ultimi dieci anni. E’quanto rileva l’indagine Istat ‘Noi Italia’.

410 mila unita’ di lavoro (l’1,7% del totale) sono stateimpiegate nel 2011 in attivita’ di produzione di beni eservizi per la ricreazione e la cultura, al netto del settoreeditoriale, il 15,2% in piu’ rispetto al 2000. In Italia ogni anno vengono stampate in media 3,5 copie diopere librarie per ogni abitante e 6,5 copie di libri perragazzi. Nel 2012 solo il 46% degli italiani ha letto almenoun libro nel tempo libero.

Il 52,1% degli italiani legge un quotidiano almeno una voltaa settimana e il 36,7% almeno cinque giorni su sette. Sonosempre di piu’ le persone che utilizzano Internet per lalettura di giornali, news o riviste: dall’11,0% del 2005 sie’ passati al 25,1% del 2012.

Il cinema e’ al primo posto tra le attivita’ culturali svoltefuori casa dagli italiani nel corso del 2012 (49,8% dellapopolazione di 6 anni e piu’), seguono le visite a musei emostre (28,0%) e gli spettacoli sportivi (25,4%). Sono 18 milioni e 284 mila le persone di tre anni e piu’ chepraticano sport (circa una persona su tre): il 21,9% vi sidedica in modo continuativo, il 9,2 saltuariamente. Pur nonpraticando sport, circa 17 milioni di persone svolgonoun’attivita’ fisica, mentre i sedentari sono 23 milionicirca. La pratica sportiva e’ aumentata nel corso del tempo:dal 26,8% di ”affezionati” del 1997 si passa al 31,1% nel2012.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su