Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Abruzzo: Legambiente, preoccupa sversamento petrolio a largo coste

colonna Sinistra
Martedì 22 gennaio 2013 - 14:04

Abruzzo: Legambiente, preoccupa sversamento petrolio a largo coste

(ASCA) – L’Aquila, 22 gen – Preoccupazione per lo sversamentodi petrolio in mare rinvenuto questa notte nei pressi dellapiattaforma Rospo Mare, al largo della costaabruzzese-molisana.

”Occorre accertare al piu’ presto le cause, individuare iresponsabili, verificare il livello delle misure di sicurezzaattive sulle piattaforme e sulla nave di appoggio, e valutareinfine gli eventuali danni ambientali” dice Angelo DiMatteo, presidente di Legambiente Abruzzo. Che poi aggiunge:”I rischi delle attivita’ di estrazione, stoccaggio etrasporto degli idrocarburi sono sempre piu’ evidenti edevono far riflettere sul tentativo di deriva petroliferache, fortemente propagandata nella proposta di Strategiaenergetica nazionale, il ministro Passera vuole impartire alBel Paese”. Legambiente ricorda che l’inquinamento daidrocarburi rappresenta una minaccia quotidiana per l’interoMediterraneo, attraversato ogni giorno da 2.000 traghetti,1.500 cargo e 2.000 imbarcazioni commerciali, di cui 300 navicisterna, che trasportano ogni anno oltre 340 milioni ditonnellate di greggio. A parte le attivita’ quotidianeillecite come il lavaggio delle cisterne in navigazione.

Nelle coste italiane ci sono 9 piattaforme e 68 pozzipetroliferi, che estraggono mediamente circa 650.000tonnellate di greggio l’anno. ”E’ dunque importante – esortaDi Matteo in conclusione – attuare una rete di controllicoordinata, sia su scala locale sia nazionale, che tuteli almassimo il nostro mare, scongiuri incidenti nelle piattaformeoperanti, limiti i rischi di incidenti di collisioni e mettafine alle pratiche illecite di lavaggio delle navicisterne”. iso/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su