Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma: operazione Carabinieri, 4 arresti per traffico stupefacenti

colonna Sinistra
Sabato 19 gennaio 2013 - 11:39

Roma: operazione Carabinieri, 4 arresti per traffico stupefacenti

(ASCA) – Roma, 19 gen – I Carabinieri della Compagnia RomaParioli in collaborazione con i Carabinieri del NucleoCinofili, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare,emessa dal Tribunale di Roma su proposta del SostitutoProcuratore Antonino Di Maio, nei confronti, di 4 uomini,romani, di eta’ compresa tra i 20 e 36 anni accusati diappartenere ad un sodalizio criminale finalizzato alladetenzione ed allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Contestualmente, sono state effettuate diverse perquisizionidomiciliari a carico di ulteriori soggetti indagatinell’ambito del medesimo procedimento. L’operazione,convenzionalmente denominata ”DJ”, si e’ sviluppatadall’ottobre del 2011 all’aprile del 2012, ha permesso aimilitari di ricostruire e definire le gerarchie di una vera epropria struttura criminale, composta prevalentemente dagiovani, di buona famiglia, alcuni dei quali minorenni, matutti accomunati tra loro dalla irrefrenabile passione per lamusica, le luci e il folle divertimento delle discotechedella ”movida” romana. Ed e’ proprio in questi ambienti,tipici di molti tra i piu’ rinomati locali capitolini, che sisviluppava lo spaccio di sostanze stupefacenti ad opera degliodierni indagati, in grado di offrire ai ”giovani del sabatosera” un’ampia scelta di tipologie di droga, a volteproposta addirittura in funzione di quelle che erano glispecifici temi delle feste di volta in volta organizzate.

Nell’ambito dell’attivita’ ”Dj”, che conta complessivamente17 indagati, sono stati effettuati complessivamente 8arresti, numerosi soggetti sono stati segnalati all’Autorita’amministrativa quali assuntori di stupefacenti e sono staterinvenute centinaia di dosi, di varie tipologie di sostanzeillecite. Inoltre, gli investigatori, nel corso dei variaccertamenti, al termine di un’oculata e laboriosa attivita’di riscontro, sono riusciti ad individuare anche una vera epropria centrale della droga, ricavata all’interno di unabitazione popolare, nella totale indifferenza del vicinato:ingegnosa l’organizzazione interna del laboratorio,caratterizzata, oltre che dalla presenza di comune materialeper il confezionamento dello stupefacente, anche da veri epropri ”strumenti” artigianali, costruiti direttamente dauno degli arrestati e finalizzati ad agevolare il lavoro dipesatura e pressatura della droga. com-dab/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su