Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ilva: USB, sciopero a oltranza e assemblea permanente

colonna Sinistra
Venerdì 18 gennaio 2013 - 15:06

Ilva: USB, sciopero a oltranza e assemblea permanente

(ASCA) – Taranto, 18 gen – ”Oltre 1.500 lavoratori hannodato vita questa mattina presso l’ILVA di Tarantoall’assemblea che si e’ tenuta presso la sala del Consigliodi fabbrica. I lavoratori hanno approvato all’unanimita’ undocumento con le seguenti rivendicazioni:l’azienda deve essere espropriata e nazionalizzataimmediatamente; tramite la nazionalizzazione adoperarsi peril fermo e il rispristino degli impianti maggiormenteinquinanti; garantire i posti di lavoro a tutti i dipendentiIlva e a quelli dell’indotto”. E’ quanto riferisce una notadel sindacato di base che aggiunge: ”Alla luce di quantodeliberato dall’assemblea, l’USB, fatte proprie le istanzedei lavoratori ILVA, indice lo sciopero ad oltranza el’assemblea permanente a sostegno del diritto alla salute eal reddito di tutti i dipendenti dell’azienda e delle impresedi appalto, confermando la ferma volonta’ di non abbandonarealcuno e di mettere in campo tutte le iniziative per condurrealla normalita’ una situazione di gravita’ inaudita, che nonpuo’ ripercuotersi ancora sulla cittadinanza e suilavoratori”. L’USB Taranto sottolinea come ”Cgil Cisl Uil siano stateormai sfiduciate dai lavoratori dell’ILVA e considera nonpiu’ rinviabile il rinnovo delle RSU, affinche’ questerappresentino la reale espressione degli interessi deilavoratori.

Al contempo – aggiunge – e’ emerso con evidenza che qualsiasiconfronto con la famiglia Riva e’ ormai privo di senso e vaattivato un tavolo di trattativa direttamente con lo Stato.

Pertanto l’USB ribadisce la necessita’ di nazionalizzare lafabbrica procedendo al suo esproprio senza indennizzo”.

com/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su