Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Scienze: scoperta area cervello che scatena gelosia aggressiva

colonna Sinistra
Lunedì 14 gennaio 2013 - 12:43

Scienze: scoperta area cervello che scatena gelosia aggressiva

(ASCA) – Firenze, 14 gen – La gelosia delirante a cui sonoassociati comportamenti aggressivi come lo stalking, ilsuicidio o l’omicidio sarebbe legata ad uno squilibrio di unaspecifica area del cervello. E’ questo il risultato di uno studio condotto da un team diricercatori del Dipartimento di Medicina Clinica eSperimentale dell’Universita’ di Pisa e recentementepubblicato sulla rivista CNS Spectrums della CambridgeUniversity Press. Secondo gli autori dell’articolo -Donatella Marazziti, Michele Poletti, Liliana Dell’Osso,Stefano Baroni e Ubaldo Bonuccelli – le radici neuronalidella cosiddetta ‘sindrome di Otello’ si troverebbero nellacorteccia frontale ventro-mediale, un’area del cervello chesovrintende complessi processi cognitivi e affettivi.

”Abbiamo elaborato un modello teorico – spiega DonatellaMarazziti – basato sull’osservazione clinica dei pazientiaffetti da schizofrenia, alcolismo e morbo di Parkinson neiquali sono molto comuni le manifestazioni di gelosiadelirante, in particolare nei soggetti che soffrono di morbodi Parkinson e che sono curati con farmaci che incrementanola produzione di dopamina. L’indagine empirica delle basineurali della gelosia e’ solo all’inizio e ulteriori studisono necessari per chiarirne le radici biologiche”. Se infatti la gelosia e’ un sentimento del tutto naturale, ilpunto e’ individuare lo squilibrio biochimico che trasformaquesto sentimento in un’ossessione pericolosa. afe/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su