Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Immigrati: Save the Children, 300 minori a Lampedusa in ultimi 3 mesi

colonna Sinistra
Giovedì 10 gennaio 2013 - 17:51

Immigrati: Save the Children, 300 minori a Lampedusa in ultimi 3 mesi

(ASCA) – Roma, 10 gen – ”Negli ultimi 100 giorni sono oltre300 i minori libici migranti arrivati a Lampedusa.

Attualmente sono 36 i minori non accompagnati (26 eritrei, 1somalo, 2 del Gambia, 2 della Guinea e 5 del Mali) conun’eta’ compresa tra i 15 ed i 17 anni presso il Cspa. Anchese le condizioni di accoglienza sono migliorate (sonoarrivati ieri nuovi materassi e sono stati riparati iservizi), la maggior parte dei minori non accompagnati non haancora un posto letto”. Lo comunica una nota di Save theChildren, che ha espresso la sua preoccupazione alla lucedell’ordinanza di Protezione civile con cui il Governo libicoha chiuso, pochi giorni fa, lo stato di emergenza umanitarianel territorio nazionale in relazione all’eccezionaleafflusso di cittadini appartenenti ai Paesi del Nord Africa.

”I minori migranti che arrivano a Lampedusa dalla Libia odal Nord Africa si lasciano alle spalle esperienzedrammatiche e hanno assoluto bisogno di assistenza eprotezione”, dichiara Raffaela Milano, Direttore deiPorgrammi Italia-Europa di Save the Children. ”Per tutta risposta – aggiunge – li facciamo stare giornie giorni in un centro di prima accoglienza (il CSPA diLampedusa) dove la capienza massima e’ 250 persone ma ne sonostate ospitate, anche di recente, fino a mille, in condizioniigieniche molto precarie e a stretto contatto con adulti, insituazione di pericolosa promiscuita”’. ”In piu’, dal primo gennaio – ha sottolineato – da quandocioe’ e’ entrata in vigore l’ordinanza che sancisce lachiusura dell’emergenza umanitaria, non siamo piu’ neanche ingrado di garantire a questi ragazzi l’adeguata accoglienzanelle strutture che, per legge, dovrebbero ospitarli eproteggerli sulla terraferma”.

com/dab/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su