mercoledì 25 gennaio | 00:10
pubblicato il 31/ott/2012 05:10

2 novembre/ Codacons: meno funerali e più cremazioni per la crisi

Costo funerali aumentato del 15,7% rispetto a tre anni fa

2 novembre/ Codacons: meno funerali e più cremazioni per la crisi

Roma, 31 ott. (askanews) - Anche il 'caro estinto' soffre la crisi: secondo un'indagine annuale di Federutility Sefit aumenta infatti in Italia la scelta della cremazione per i funerali, che è ritenuta la "più economica", anche perchè mediamente un funerale tra bara, carro funebre, fiori, servizi vari, costa in Italia 4.050 euro, escluso l'acquisto del loculo. Le cifre sui funerali sono fornite dal Codacons, che ha svolto una indagine su costi relativi al caro estinto, secondo le quali il costo del funerale è cresciuto del 15,7% rispetto a 3 anni fa. Qualora per un funerale ci si avvalga dei servizi comunali, il costo complessivo si riduce del 25-30%, a seconda delle zone di residenza. Da qualche anno a questa parte poi stanno prendendo piede i cosiddetti funerali "low cost", che consentono di ridurre sensibilmente la spesa limitando al minimo i servizi e gli accessori , per un costo complessivo al di sotto dei 1.500 euro escluse tasse e servizi cimiteriali. Il costo di un funerale è comunque estremamente variabile e dipende dalle tante voci che lo compongono: per una bara, infatti, si può spendere da un minimo di 500 euro fino ad oltre 15.000 euro, a seconda della tipologia della cassa, del legno, del rivestimento interno, degli inserti scelti, ecc. Mediamente in Italia il costo di una corona di fiori varia dai 100 ai 200 euro, quello di un cuscino dagli 80 ai 150 euro, quello della lapide dai 500 ai 1500 euro, mentre per gli annunci mortuari si spende dai 300 ai 1000 euro. Inoltre, un funerale costa nelle città del sud mediamente il 15-20% in più rispetto al resto d'Italia. Questo perché l'ultimo saluto al defunto è una cerimonia particolarmente sentita nel Mezzogiorno, che induce i parenti dell'estinto a non rinunciare ad alcun accessorio e a scegliere servizi di un certo livello. Anche per questo è cresciuto negli ultimi anni il numero di coloro che scelgono di pagare una cerimonia funebre a rate, scelta compiuta oggi dal 35% degli italiani.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Maltempo
Recuperato altro corpo in hotel Rigopiano, vittime salgono a 16
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4