sabato 25 febbraio | 02:23
pubblicato il 13/mar/2011 11:04

'Nonno ladro' si finge confuso e viene lasciato andare

Accaduto a Castelovo di Sotto nel reggiano

'Nonno ladro' si finge confuso e viene lasciato andare

Roma, 13 mar. (askanews) - Sorpreso mentre stava per compiere un furto in una casa, ha finto di essere confuso. E, dati i 74 anni del ladro, la vittima lo ha lasciato andare, per poi accorgersi di essere stato derubato. E' accaduto a Castelnovo di Sotto, provincia di Reggio Emila, riferiscono i carabinieri, che hanno arrestato il 'nonno topo d'appartamento'. L'attempato ladro è stato riconosciuto dalla vittima - che dopo la 'fuga autorizzata' dell'uomo si è reso conto che era scomparso il suo portafogli con 250 euro e i documenti - durante un incidente probatorio ed è finito agli arresti domiciliari per furto. Tre anni fa lo stesso anziano aveva compiuto una rapina ed era riuscito a far perdere le proprie tracce durante un inseguimento in auto, ma poi i carabinieri l'avevano trovato nella sua casa di Castelnovo ed era finito in manette.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech