mercoledì 22 febbraio | 05:45
pubblicato il 25/gen/2012 07:07

'Ndrangheta/Trenta arresti tra Calabria, Piemonte e Toscana

Operazione della squadra mobile di Catanzaro

'Ndrangheta/Trenta arresti tra Calabria, Piemonte e Toscana

Catanzaro, 25 gen. (askanews) - 30 persone sono state arrestate dalla squadra mobile della questura di Catanzaro su ordine della Procura distrettuale antimafia del capoluogo calabrese. Gli arresti sono stati eseguiti oltre che in Calabria, anche in Toscana e Piemonte. Le trenta persone tutti appartenenti al presunto clan "Ariola" egemone nel territorio delle preferire catanzarese , sono a causate a vario titolo di associazione mafiosa, estorsioni, danneggiamenti e turbativa sulla legge degli appalti pubblici con il coinvolgimento di alcuni amministratori locali. Nelle indagini e' stata svelata la cruenta faida che per anni ha insanguinato l'entroterra serrese. Tra gli arrestati figurano soggetti, accusate di aver fatto parte di una banda , che negli anni 90 erano dediti ai sequestri di persone ai danni di imprenditori di varie regioni.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia