domenica 26 febbraio | 14:14
pubblicato il 14/lug/2011 07:25

'Ndrangheta/Maxioperazione internazionale,oltre quaranta arresti

Blitzin Italia,Usa,Spagna,Olanda.Sgominato cartello narcotraffico

'Ndrangheta/Maxioperazione internazionale,oltre quaranta arresti

Reggio Calabria, 14 lug. (askanews) - Sono una quarantina gli arresti in un operazione dei carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria, che su disposizione della Procura Distrettuale Antimafia hanno notificato i provvedimenti restrittivi a soggetti ritenuti attigue alle cosche della ndrangheta calabrese. Tra le accuse anche quella di traffico internazionale di sostanze stupefacenti. In pratica le 'ndrine calabresi facevano "affari" con il cartello del Golfo Messicano ed i cartelli colombiani, è controllavano il traffico di stupefacenti tra gli Usa e l'Europa. I militari del comando provinciale di Reggio Calabria diretti dal colonnello Pasquale Angelosanto hanno individuato i referenti delle 'ndrine calabresi in diversi paesi esteri arrestandoli con un mandato di cattura internazionale ai fini dell'estradizione con la collaborazione delle polizie statunitensi, spagnole e olandesi. L'accusa, per tutti gli arrestati, è di associazione di stampo mafioso finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti. L'operazione, denominata "Crimine 3",è la naturale prosecuzione dell'attività Crimine, che il 13 luglio dello scorso, portò all'esecuzione di 304 provvedimenti cautelari in coordinazione tra le Dda di Reggio Calabria e di Milano, che ha permesso di delineare l'esistenza della organizzazione 'ndrangheta avente base strategica nella provincia di Reggio Calabria, con attive ramificazioni sia nel nord Italia, in particolare in Lombardia, sia all'estero , dove la 'ndrangheta, ha replicato il modello organizzativo calabrese con articolazioni che risultano dipendenti dai vertici decisionali presenti nel territorio reggino. Inoltre, si tratta di reato transnazionale in quanto commesso in Italia, in Australia, Canada, Germania e Svizzera, da gruppo criminale organizzato impegnato in attività delittuose in più di uno Stato. Ma è anche la prosecuzione dell'operazione Crimine 2 che lo scorso 8 marzo portò alla cattura di altri 41 soggetti che comprendevano i "locali" di 'ndrangheta di tutto il mondo. Con questa operazione spiegano dal comando provinciale dei carabinieri di Reggio Calabria "si è delineato l'assetto strategico delle 'ndrine calabresi che gestiscono il narcotraffico in tutto il mondo con diverse strutture. Tra le figure più importanti arrestati oggi, c'è anche Domenico Oppedisano "capo Crimine" e capo indiscusso della "provincia" organo supremo di controllo delle 'ndrine di tutto il mondo già arrestato lo scorso anno ed attualmente detenuto in un carcere siciliano.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech