giovedì 19 gennaio | 20:53
pubblicato il 09/feb/2012 07:51

'Ndrangheta/ Suicidio testimone giustizia,arrestati 3 familiari

Nello stesso contesto disposti 11 fermi dalla Dda reggina

'Ndrangheta/ Suicidio testimone giustizia,arrestati 3 familiari

Reggio Calabria, 9 feb. (askanews) - Tre persone appartenenti al nucleo familiare della testimone di giustizia Maria Concetta Cacciola, morta suicida in situazioni misteriose lo scorso agosto a Rosarno, quando ingerì dell'acido muriatico. Per i tre l'accusa e' di maltrattanti in famiglia, violenza, minaccia per far si che la stessa testimone ritrattasse le accuse che aveva fatto ai magistrati sulla cosca Pesce di Rosarno, ed istigazione al suicidio. Nel corso della stessa operazione denominata "Califfo" i carabinieri del Ros di Reggio Calabria, hanno fermato 11 persone appartenenti alla stessa cosca Pesce di Rosarno con l'accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale