domenica 19 febbraio | 18:39
pubblicato il 09/feb/2012 07:51

'Ndrangheta/ Suicidio testimone giustizia,arrestati 3 familiari

Nello stesso contesto disposti 11 fermi dalla Dda reggina

'Ndrangheta/ Suicidio testimone giustizia,arrestati 3 familiari

Reggio Calabria, 9 feb. (askanews) - Tre persone appartenenti al nucleo familiare della testimone di giustizia Maria Concetta Cacciola, morta suicida in situazioni misteriose lo scorso agosto a Rosarno, quando ingerì dell'acido muriatico. Per i tre l'accusa e' di maltrattanti in famiglia, violenza, minaccia per far si che la stessa testimone ritrattasse le accuse che aveva fatto ai magistrati sulla cosca Pesce di Rosarno, ed istigazione al suicidio. Nel corso della stessa operazione denominata "Califfo" i carabinieri del Ros di Reggio Calabria, hanno fermato 11 persone appartenenti alla stessa cosca Pesce di Rosarno con l'accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia