sabato 03 dicembre | 23:28
pubblicato il 06/ott/2011 16:53

'Ndrangheta, sotto scacco i fiancheggiatori del boss Condello

In manette 10 presunti affiliati alle cosche calabresi

'Ndrangheta, sotto scacco i fiancheggiatori del boss Condello

Scacco alla 'ndrangheta e soprattutto alla rete di protezione del latitante Domenico Condello. I Carabinieri di Reggio Calabria, nell'ambito dell'operazione "Reggio Nord", hanno arrestato 10 presunti affiliati alle cosche calabresi operanti nell'area nord del capoluogo e nei comuni di Campo Calabro e Villa San Giovanni. Ma la vera svolta, ha spiegato il procuratore capo di Reggio, Giuseppe Pignatone, è proprio lo smantellamento della gruppo di fiancheggiatori del superlatitante.I fermati sono accusati, a vario titolo di associazione mafiosa e intestazione fittizia di beni aggravata dall'aver favorito un'organizzazione mafiosa. Nel mirino degli inquirenti anche numerosi beni, tra cui aziende, terreni e immobili.Dalle indagini, inoltre, è emersa l'esistenza di un gruppo di imprenditori locali pronti a scendere a patti con l'ndrangheta e a fare affari con la cosca Condello tramite Bruno Antonino Tegano, cognato del latitante Domenico Condello. Il boss 55enne è ricercato dal 1991 per una condanna all'ergastolo. diventato capo dell'omonima cosca dopo la cattura del "capofamiglia" Pasquale Condello.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari