lunedì 05 dicembre | 11:42
pubblicato il 15/set/2011 07:09

'Ndrangheta/ Sette fermi per estorsione e associazione mafiosa

Operazione dei carabinieri del comando provinciale reggino

'Ndrangheta/ Sette fermi per estorsione e associazione mafiosa

Reggio Calabria, 15 set. (askanews) - Sono sette le persone fermate questa mattina a San Luca dai carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria. I sette provvedimenti di fermo, sono stati emessi dalla Dda reggina nei confronti di altrettanti presunti affiliati alla cosca di 'ndrangheta Mammoliti ''fischiante'' egemone nel territorio di San Luca. I sette sono accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa e intestazione fittizia di beni, illecita concorrenza in appalti, estorsione e rapina aggravati dalle modalita' mafiose. Secondo l'accusa la cosca si sarebbe infiltrata nella gestione dei lavori per la metanizzazione di San Luca, condotti da una ditta privata. Le indagini sono cominciate dopo il danneggiamento e l'incendio, avvenuto il maggio 2010, di un autocarro della ditta Metangas che era impegnata nei lavori di metanizzazione

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari