mercoledì 22 febbraio | 05:56
pubblicato il 07/feb/2012 18:01

'Ndrangheta, sequestrati beni per 10 milioni al clan Longo

La cosca aveva i suoi tentacoli anche nel settore immobiliare

'Ndrangheta, sequestrati beni per 10 milioni al clan Longo

Reggio Calabria (askanews) - Un vero tesoro è stato sottratto alla cosca di 'ndrangheta Longo, operante nel territorio di Polistena. La Polizia anticrimine della Questura di Reggio Calabria ha sequestrato beni per 10 milioni di euro, tra cui numerose società, aziende, appartamenti e terreni. Il questore Carmelo Casabona ha ricordato l'importanza dell'attività di aggressione ai patrimoni dei malavitosi unita agli arresti."Sappiamo che la criminalità organizzata calabrese mira principalmente ad arricchirsi. Per questo il nostro impegno si svolge su due fronti: l'attività investigativa che porta agli arresti e il sequestro di beni".Casabona ha ricostruito la rete fittissima di interessi che il clan Longo era riuscito a costruirsi prevalentemente nel settore immobiliare fino anche ad ottenere l'appalto per la realizzazione del polo scolastico "Renda" di Polistena.

Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia