domenica 26 febbraio | 05:17
pubblicato il 11/ott/2011 14:28

'Ndrangheta: scoperto il bunker nascondiglio del clan Aquino

Sequestrati beni del boss latitante Giuseppe Aquino nel Reggino

'Ndrangheta: scoperto il bunker nascondiglio del clan Aquino

Un bunker di 4 metri per 4 in fase di ultimazione è stato scoperto dai carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria a casa del latitante Giuseppe Aquino, 49 anni, di Marina di Gioiosa Jonica, ricercato per omicidio e associazione per delinquere di tipo mafioso dal settembre del 2010. I militari, nel corso di una perquisizione finalizzata al sequestro di beni ai clan della 'ndrangheta, hanno trovato il nascondiglio nell'abitazione di Aquino nella taverna della sua villa. Tra i beni messi sotto sequestro preventivo ai latitanti Rocco e Giuseppe Aquino, nonché di Vincenzo Tavernese (detenuto a Catanzaro), anche due strutture alberghiere e una decina di immobili. I sequestri confermano l'abitudine delle cosche jonico-reggine a reinvestire i proventi derivanti dal traffico internazionale di cocaina, nei settori turistico e immobiliare.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech